mosaic-dark-bg

10 metodi per aumentare le visite sito internet [Guida 2020]

Vuoi aumentare le visite al tuo sito web in modo gratuito? Leggi la guida su come avere più traffico grazie a 10 modi totalmente gratuiti.

Leggi di più

Condividi:
come aumentare le visite sito internet

Vuoi aumentare le visite del tuo sito web? Generare più traffico?

Oggi ti illustrerò i 10 metodi veloci e gratuiti che ti permetteranno di aumentare le visite del tuo blog o sito web e di costruire così un business di successo.

Pronto? Partiamo subito!

Metodo #1. Sfrutta la firma email

Il primo metodo che puoi utilizzare per aumentare le visite del tuo blog o del tuo sito web, è quello di sfruttare la firma delle email. 

Questo metodo è molto molto semplice, ma che fanno veramente in pochi. 

Se utilizzi molto le email, lo spazio alla fine della mail è in realtà uno spazio che offre tantissima visibilità con un pubblico probabilmente molto in target con il quale parli di continuo.

Come fare quindi? 

Semplice, nella firma della email puoi inserire un link a quello che è per esempio l’ultimo articolo che hai creato, l’ultimo video che hai realizzato, l’ultima puntata del tuo podcast e così via e poi aggiornarlo periodicamente.

Ad esempio una volta a settimana puoi cambiare messaggio scrivendo: 

Ciao hai letto il mio ultimo post su come aumentare le visite del sito web?

Oppure 

Ciao hai visto la mia guida su come creare un blog gratis?

… e così via

Considera quindi di sfruttare lo spazio della firma delle mail per promuovere i tuoi contenuti in modo totalmente gratuito.

Metodo #2. Offri contenuti gratuiti

Perchè offrire contenuti di qualità totalmente gratuiti?

Così facendo non solo otterrai molte più condivisioni sui social e di conseguenza molte più visite al tuo sito web, ma gli utenti inizieranno a fidarsi di te.

Regala contenuti di qualità come podcast, ebook e video in cambio del loro indirizzo email e di altri dati sensibili in modo da incrementare la tua mailing list.

Metodo #3. Usa la Newsletter per dare visibilità al tuo sito

Un altro sistema molto interessante e molto semplice da utilizzare per aumentare le visite al tuo blog o del tuo sito aziendale è quello di utilizzare la newsletter, a patto che l’invio dei contenuti ai tuoi iscritti sia regolare.

Invia ai tuoi iscritti un riassunto di vari articoli con i relativi link oppure invia un messaggio su un unico contenuto in modo da invitare l’utente a leggere l’intero contenuto sul tuo sito.  

Consiglio – Uno delle piattaforme web più popolari e potenti al mondo per inviare newsletter gratuitamente è Mailerlite.

Metodo #4. Utilizza le notifiche push sul browser

Il quarto dei 10 metodi che ti voglio suggerire sono le notifiche push per il browser. 

Non tutti conoscono questo splendido metodo, anzi sono veramente in pochi ad utilizzarlo, soprattutto in Italia.

Con il metodo delle notifiche push è possibile inviare dei notifiche sotto forma di messaggio anche da un browser come Chrome, Firefox, Safari, ecc. 

È una metodo che si può fare in maniera molto semplice, con degli strumenti tra l’altro, anche completamente gratuiti.

Ci sono tantissimi strumenti di marketing gratuiti, strumenti a pagamento e professionali per inviare notifiche push tramite browser, ad esempio “One Signal” è uno strumento completamente gratuito ma molto potente che farà aumentare le visite del tuo sito web o blog.

Attenzione alla frequenza di pubblicazione dei post perchè può diventare uno strumento un po troppo invadente se usato in modo troppo frequente, e come le email può essere considerato come spam. 

Quindi un consiglio se in media pubblichi un post a settimana le notifiche push sono uno strumento fenomenale. Garantito!

Metodo #5. Crea infografiche

Le infografiche, cioè rappresentazioni visive di informazioni, sono un validissimo strumento per comunicare più facilmente una serie di dati complessi in maniera molto più semplice al cliente e di conseguenza ed aumentare la visibilità del tuo sito.

Ecco una piccola lista dei migliori strumenti, semplici da usare, per creare infografiche spettacolari:

Metodo #6. Ottimizza i pulsanti di condivisione social

Il sesto metodo che ti consiglio per aumentare le visite del tuo blog o sito internet, è quello di ottimizzare il più possibile i pulsanti di condivisione. 

Quindi cerca di rendere quanto più facile possibile la condivisione dei post del tuo blog in modo tale che vengano condivisi il più possibile e che portino più traffico sul tuo blog/sito web. 

Questa cosa può sembrare banale, ma non lo è affatto perché vedo in giro tantissimi blog che hanno i pulsanti condivisione per nulla ottimizzati. 

Vediamo insieme 3 piccole accortezze da fare per ottimizzare i pulsanti di condivisione:

  • Prima accortezza: Rendi i pulsanti visibili in qualsiasi punto della schermata del browser del pc. Cioè dovrebbero essere fissi su un lato o sull’altro, potendo così condividere il post in qualsiasi momento, anche quando scrollo il post.
  • Seconda accortezza: Un altra accortezza da fare è quella di inserire i pulsanti subito dopo il titolo del post e non alla fine, essendo il punto meno visibile in assoluto.
  • Terza accortezza: Rendi i pulsanti ben visibili utilizzando dei pulsanti grossi e colorati, ed evitare quelli di default di WordPress che sono tutti grigi e piccolissimi.

Fai attenzione soprattutto all’ottimizzazione dei pulsanti per mobile, perchè è da mobile che arriva la maggior parte del traffico.

Ci sono due cose che si possono fare da mobile e che sono molto fondamentali: 

  1. Tieni i pulsanti sempre fissi sullo schermo come ho detto in precedenza per avere la possibilità di condividere il post in qualsiasi momento e da mobile questa cosa fa una differenza abissale;
  2. Ottimizza i pulsanti per la condivisione mobile dando meno visibilità a dei canali che sono più canali da pc (Twitter, LinkedIn, Facebook e molti altri) e dare più visibilità invece ad altri canali che sono per il mobile. 

Quindi ad esempio permetti di condividere il post tramite Whatsapp, Telegram, SMS e così via, creando così un vero è proprio passaparola.

Consiglio Se utilizzi WordPress come CMS per il tuo blog o sito web, il miglior plugin per la condivisione dei tuoi contenuti sui social (e non solo social) è sicuramente Social Snap.

Metodo #7. Sfrutta la SEO

Cos’è la SEO?

La Search Engine Optimization cioè l’ottimizzazione per i motori di ricerca comprende tutte quelle attività volte a migliorare la visibilità dei siti web nei risultati organici 

Fare SEO nel modo giusto può aumentare le visite del tuo blog o sito internet.

Metodo #8. Imposta il retweet automatico (se utilizzi Twitter)

Il metodo numero otto che ti voglio suggerire per aumentare le visite del tuo sito blog o sito è quello di impostare una serie di tweet automatici. 

Se utilizzi Twitter molto probabilmente sai che la vita media di un tweet è molto bassa, è inferiore a circa 20 minuti.

Su twitter un link condiviso viene visto per circa un 15 minuti per poi essere inghiottito dagli altri tweet perdendolo per sempre. 

Quindi quello che è importante fare su Twitter e condividere il post di continuo, può sembrare un’attività che spaventa se non l’hai mai fatto ma è normalissimo su twitter fare un attività di questo tipo. 

Twitter è un social network molto veloce, molto rapido, con i contenuti che sfuggono dopo poco. 

Quindi è molto probabile che anche se avete magari 10.000 o 20.000 follower e condividi un post la mattina lo vedrà solo un gruppo ristretto dei tuoi follower, sarà quindi importante ricondividere il post magari un ora dopo, due ore dopo oppure il giorno dopo e così via. 

Consiglio – Se utilizzi wordpress un plugin che ti permetterà il retweet automatico è “Revive old post“. 

Il funzionamento è molto semplice dopo l’installazione bisogna dire al plugin quali post vuoi far twittare in continuazione. Ed il gioco è fatto 😉

Ovviamente la frequenza non deve essere molto elevata, non potete mettere un tweet al minuto perché così diventerebbe fastidioso, però già un tweet ogni oretta o ogni paio d’ore è una cosa accettabile.

Metodo #9. Crea micro contenuti

Cosa significa creare dei micro contenuti e riutilizzarli?

Significa prendere un contenuto grosso che già hai fatto in precedenza, che può essere un post, un video, un ebook e così via, e poi spezzettarlo in tanti contenuti piccolini che andrai a mettere sulle altre piattaforme. 

Quindi per esempio un articolo di 5.000 parole può essere spezzettato per creare tanti piccoli articoli da condividere su Facebook, Linkedin, Medium, Quora e così via.

Oppure un video da 15 minuti può essere spezzettato in 15 micro video da 1 minuto e condivisi su Instagram.

Quindi ricapitolando:

  1. Prendi un contenuto molto lungo creato in precedenza
  2. Suddividilo creando degli approfondimenti
  3. Condividilo su altre piattaforme

Nota – Quando andrai a distribuire il micro contenuto su altre piattaforme, andrai ad inserire il  link dell’articolo originale (articolo originale = articolo lungo che abbiamo usato per creare i micro contenuti), in modo tale da dargli periodicamente nuova vita ed incrementare il traffico.

Metodo #10. Riutilizza i contenuti

L’ultimo metodo che ti voglio consigliare è quello di riutilizzare i contenuti.

Riutilizzare i contenuti è una delle cose più potenti che si possa fare, ma che in realtà vedo fare pochissimo in giro, soprattutto delle aziende italiane.

Come si riutilizzano i contenuti? 

Semplice, prendi ad esempio un post scritto 2 mesi fa sul tuo blog e trasformalo in un video da condividere su Youtube.

Una volta che hai creato un contenuto di qualità, ad esempio un post scritto dopo giorni di lavoro oppure un video sul quale hai dedicato parecchie ore, è un peccato che vada a morire in un solo canale, ma può essere appunto riutilizzato più volte su altri canali – soprattutto se un contenuto ha avuto molto molto successo.

Non c’è niente di male in tutto questo.

Non essere spaventato dall’idea di riutilizzare i contenuti.

Sai perchè?

Perchè l’utente che c’è dall’altro lato dello schermo non se ne accorgerà neppure del fatto che un contenuto è stato riutilizzato, per tre semplice motivi:

  1. L’audience cresce nel tempo: se creo un post oggi e lo vedono N. persone, dopo qualche mese sicuramente il mio pubblico sarà molto più grande e quindi ci saranno nuovi utenti; 
  2. L’esposizione dei contenuti non è mai del 100%: se scrivo un post su Facebook oppure carico un video su YouTube, non sarò mai visto dal 100% del mio pubblico ma sarà solo una piccolissima parte del mio bacino utenti a vedere il post. 
  3. Semplicemente le persone dimenticano.

Conclusioni: Come aumentare visite sito internet

Non ci sono trucchi o bacchette magiche per aumentare le visite al sito web senza muovere un dito. Almeno io non conosco nessun trucco.

Se ti è piaciuto questo post sugli strumenti per aumentare le visite al tuo sito web, fammelo sapere nei commenti qui sotto! Mi piacerebbe sentire i tuoi pensieri e i tuoi commenti!

P.S. Ti sarei grato se condividessi questo articolo, in modo che anche altri possano leggerlo! Grazie mille per il tuo sostegno!

Buon lavoro! Ci vediamo nel prossimo post!

– Riccardo


newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER GLI AGGIORNAMENTI

Se ti piacciono gli articoli di quickblogging.it iscriviti alla newsletter! Riceverai i nuovi articoli pubblicati sul sito ed offerte dedicate agli iscritti.


Leave a Reply