Canonical tag e SEO: la guida completa 2020

Un link canonico (chiamato anche canonical tag) è incluso nel codice HTML di una pagina web per indicare la fonte originale del contenuto.

Leggi di più

I tag canonici sono un elemento HTML che può aiutare i SEO a prevenire la duplicazione dei contenuti. La comprensione della canonicalizzazione è una parte vitale del SEO tecnico.

In questa guida, tratterò cosa è un tag canonical e perché la canonicalizzazione è importante per la SEO.

Che cos’è un Canonical URL?

Un link canonico (chiamato anche tag canonical, URL canonico o canonicizzazione di URL) è incluso nel codice HTML di una pagina web per indicare la fonte originale del contenuto. 

Ecco come Google definisce l’URL canonico:

A canonical URL is the URL of the page that Google thinks is most representative from a set of duplicate pages on your site. For example, if you have URLs for the same page (for example: example.com?dress=1234 and example.com/dresses/1234), Google chooses one as canonical. Note that the pages do not need to be absolutely identical; minor changes in sorting or filtering of list pages do not make the page unique (for example, sorting by price or filtering by item color).

Google Search Support

Un URL canonico è l’URL della pagina che Google ritiene più rappresentativa di un insieme di pagine duplicate del tuo sito. Ad esempio, se hai URL per la stessa pagina (ad esempio: example.com?dress=1234 e example.com/dresses/1234), Google ne sceglie uno come canonico. Ricorda che le pagine non devono essere assolutamente identiche; piccole modifiche nell’ordinamento o nel filtraggio delle pagine dell’elenco non rendono la pagina unica (ad esempio, ordinamento per prezzo o filtraggio per colore dell’articolo).

Google Search Support

Ecco John Muller di Google che spiega come Google sceglie un URL canonico:

Questo markup viene utilizzato per affrontare i problemi di SEO con contenuti duplicati che si presentano quando pagine diverse con URL differenti contengono contenuti identici o quasi identici.

Questo problema di contenuto duplicato può sorgere in diversi modi, spesso all’insaputa dell’amministratore del sito web, anche quando:

  • una pagina web è accessibile con o senza prefisso “www” nel suo URL
  • una pagina web è accessibile tramite i protocolli “HTTP” e “HTTPì
  • esistono più versioni di una pagina web che utilizzano URL diversi (ad esempio una versione per la stampa o quando si utilizzano categorie di ordinamento, ecc.)

Ai fini SEO, il link canonico mostra a Google e ad altri motori di ricerca quale URL corrisponde alla fonte originale del contenuto e dovrebbe essere mostrato nei risultati della ricerca. 

Viene aggiunto come meta tag ad ogni versione di URL di una determinata pagina web e indica l’URL canonico. Nota che il link è solo una raccomandazione; Google può ignorarlo se viene utilizzato in modo inappropriato.

Idealmente, ogni pagina di un sito dovrebbe contenere un link canonico per evitare il rischio di duplicazione dei contenuti in futuro.

Uso corretto dei link canonici

Un link canonico viene aggiunto alla <head> di una pagina web per indicare la versione canonica dell’URL. Ad esempio, se le pagine web

http://www.example.com/product.html

e

http://www.example.com/product_print.html

(la versione per la stampa)

fanno riferimento allo stesso contenuto e vuoi indicare ai motori di ricerca che la prima è la versione canonica dell’URL, puoi aggiungere il seguente link alla pagina della versione cartacea:

<link rel=”canonical” href=”http://www.example.com/product.html” />

Quando si usano i tag canonical, è necessario tenere presente che entrambe le pagine devono contenere (quasi) lo stesso contenuto. Ciò significa che il testo e le immagini di entrambe le pagine devono essere in gran parte identiche. Se le pagine si riferiscono solo allo stesso argomento, ma non contengono lo stesso contenuto, ciò può far sì che i motori di ricerca ignorino il link – o addirittura che in futuro Google non tenga conto di tutti questi link sul sito web. Ciò può accadere, ad esempio, quando su una stessa pagina vengono impostati più link canonici.

Dovresti anche assicurarti che la pagina di destinazione del link esista effettivamente e non contenga un meta tag “noindex” Robots. Inoltre, naturalmente, questa dovrebbe essere la pagina che si vuole che Google visualizzi nei risultati della ricerca.

Inoltre, questo tipo di link non può essere utilizzato per pagine web impaginate. Ciò significa che non si deve aggiungere un link canonico alle pagine 2, 3, ecc. che punta alla pagina 1 di una paginazione. 

Queste pagine sono spesso collegate tematicamente, ma non hanno un contenuto identico. Se in questo caso si utilizzassero dei link canonici, nei risultati di ricerca di Google verrebbe mostrata solo la prima pagina, mentre tutte le altre pagine verrebbero ignorate. 

Una soluzione accettabile per il SEO sarebbe quella di creare una pagina panoramica con il contenuto di tutte le pagine impaginate e di utilizzare il link canonico per indicare che questa pagina dovrebbe apparire nei risultati di ricerca.

Un altro aspetto da tenere presente quando si usano i link canonici è che il link è nella head e non nel body della pagina.

Per essere sicuri di non trascurare nessuno di questi requisiti, ho messo insieme una breve checklist:

  • Il contenuto di entrambe le pagine è (quasi) identico?
  • C’è un solo link canonico su ogni pagina?
  • La pagina di destinazione esiste effettivamente?
  • Ci sono meta tag “noindex” sulla pagina di destinazione?
  • La pagina canonica è quella che si vuole far apparire nei risultati della ricerca?
  • È stata creata una pagina panoramica per le pagine impaginate?
  • Il link è nell’head, piuttosto che nel body del codice HTML?

Vantaggi SEO dei tag canonical

Il vantaggio di un tag canonical è che può essere aggiunto direttamente alla pagina in questione – non sono necessari diritti di accesso alla configurazione del server, come per i reindirizzamenti lato server. Inoltre, è possibile utilizzare il tag per specificare una pagina standard senza bisogno di reindirizzare a un altro URL.

Inoltre, quando si utilizza un link canonico, Google non suddivide più il ranking tra i singoli URL, ma lo aggrega, migliorando il ranking della pagina canonica nei risultati di ricerca. Tutto questo rende i link canonici uno strumento importante per il SEO, supportato da motori di ricerca come Google, Yahoo e Bing.

Link correlati

Conclusioni

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul tag rel=canonical per il SEO.

Se hai bisogno di aiuto per la tua strategia SEO, allora potrebbe valere la pena di assumere i servizi di un SEO specialist.

TIENITI AGGIORNATO! ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER.

Se ti piacciono gli articoli di quickblogging.it iscriviti alla newsletter! Riceverai i nuovi articoli pubblicati sul sito ed offerte dedicate agli iscritti.