Come aggiornare WordPress – Compresi temi e i plugin

Come fare gli aggiornamenti di WordPress all'interno del cruscotto. Leggi questo articolo per vedere i passi necessari per mantenere aggiornato il tuo sito web o blog.

Leggi di più

Ogni due settimane, quando ti connetti al tuo blog WordPress e vai sulla dashboard, ti accorgerai che ci sono aggiornamenti disponibili da installare per il tuo sito.

Anche se è facile fare semplicemente clic sul pulsante per aggiornare WordPress, i temi e i plugin a una versione più recente, dovresti fare un passo in più e preparare il tuo sito per il processo di aggiornamento. O in altre parole, seguire il principio “meglio prevenire che curare”.

Anche se il tuo sito funzionerà normalmente anche se non premi il pulsante di aggiornamento nel momento stesso in cui ne vedi uno disponibile, dovresti conoscere i vantaggi di un aggiornamento tempestivo. Gli sviluppatori di WordPress, con i suoi temi e i suoi plugin, lavorano continuamente al miglioramento dei loro prodotti.

Attraverso nuovi aggiornamenti, introducono nuove funzionalità che renderanno il tuo sito migliore. E, cosa ancora più importante, gli sviluppatori correggono i bug e le falle di sicurezza che gli hacker potrebbero utilizzare per accedere al tuo sito senza autorizzazione.

Dal momento che WordPress è una piattaforma open source, tutti possono mettere le mani sul codice, esaminarlo e trovare un nuovo modo di hackerare i siti non protetti. Con l’aggiornamento all’ultima versione, stai proteggendo il tuo sito web da software maligni e persone pericolose.

Oltre alle password deboli, non avere la versione più recente del tuo software è uno dei motivi più comuni per perdere il tuo sito a causa di un hacker.

Come aggiornare WordPress, i temi e i plugin

Mi auguro che ora ti renda conto dei vantaggi di un aggiornamento tempestivo e regolare. Ma prima che ti affretti a cliccare sul pulsante di aggiornamento, prendiamo in considerazione alcune cose e impariamo come aggiornare WordPress in modo corretto.

Preparati all’aggiornamento

Dal momento in cui clicchi sul pulsante di aggiornamento, WordPress inizierà a lavorare con i tuoi file. Scaricherà nuovi file e sovrascriverà quelli vecchi. Trattandosi di un processo delicato che può essere interrotto da un semplice errore di battitura del codice, c’è una piccola, ma realistica possibilità che qualcosa vada storto.

Prima di perdere l’accesso al sito e renderlo inutilizzabile per il pubblico, occorre stipulare l’assicurazione sotto forma di backup. Così, nel caso qualcosa andasse storto, si può facilmente tornare alla vecchia versione di WordPress o a qualsiasi plugin e tema particolare che si stava per aggiornare.

Poiché i plugin di caching (come W3 Total Cache, WP Super Cache o WP Rocket) possono interferire con il processo di aggiornamento, è meglio disattivarli durante il processo di aggiornamento di WordPress. Una volta completato l’aggiornamento dopo pochi minuti, sarai in grado di tornare indietro e attivare il plugin senza problemi.

Prima dell’aggiornamento, crea sempre un backup del tuo sito e disattiva gli eventuali plugin di caching che hai installato.

Ulteriori letture: I 7 Migliori Plugin di Backup WordPress

Aggiorna manualmente WordPress ad una nuova versione

Per saperne di più sugli aggiornamenti disponibili, vai su Dashboard -> Aggiornamenti. In alternativa, puoi cliccare sull’icona Aggiornamenti nella barra di amministrazione di WordPress. Questo ti porterà alla pagina degli aggiornamenti di WordPress che contiene tutte le informazioni rilevanti e i pulsanti di azione di cui avrai bisogno.

Anche se WordPress controlla automaticamente la presenza di nuovi aggiornamenti e li notifica via e-mail, da questa pagina è possibile fare clic sul pulsante per verificare manualmente la presenza di nuovi aggiornamenti.

La pagina può essere divisa in tre sezioni:

  • Aggiornamenti del core di WordPress
  • Aggiornamenti dei plugin
  • Aggiornamenti dei temi

1. Aggiorna il software WordPress

aggiornare core wordpress

La prima sezione consente di aggiornare il cuore di WordPress. Se disponi già dell’ultima versione di WordPress, vedrai un messaggio che lo conferma. Inoltre, vedrai un pulsante che ti aiuterà a reinstallare la versione corrente.

A seconda della velocità del tuo sito e della dimensione dei file da trasferire, il completamento di tutto può richiedere fino a pochi minuti.

2. Aggiorna i plugin WordPress

aggiornare plugin wordpress

La seconda sezione contiene tutti gli aggiornamenti dei plugin disponibili. A seconda del numero di plugin installati, l’elenco può essere più breve o più lungo, ovviamente. Tutti i plugin che hanno nuove versioni disponibili saranno presenti nell’elenco e potrai selezionarli. Pertanto, è sufficiente scegliere i plugin che desideri aggiornare e premere il pulsante Update Plugins sotto l’elenco.

3. Aggiorna temi WordPress

aggiornare temi wordpress

La terza e ultima sezione di questa pagina permette di aggiornare i temi. Come per gli aggiornamenti dei plugin menzionati in precedenza, puoi aspettarti l’elenco di tutti i temi accessibili (quelli che hai installato sul tuo sito) che hanno una nuova versione disponibile per il download. Seleziona quelli che vuoi aggiornare e clicca sul pulsante Update Themes.

Qual è il momento migliore per aggiornare il tuo sito?

Anche se è possibile aggiornare il core di WordPress, i temi e i plugin in qualsiasi momento, ti consiglio di farlo quando hai il minor numero di visitatori sul tuo sito. A secondo del tuo pubblico, può essere durante il fine settimana o in un particolare momento della giornata. Considera sempre di fare aggiornamenti durante le ore notturne – sono meno occupati.

Cosa succede al tuo sito mentre si aggiorna?

Si è già accennato alla possibilità che qualcosa vada storto mentre l’aggiornamento è in corso. A seconda delle dimensioni dell’aggiornamento e della velocità del tuo hosting provider (server), potrebbero essere necessari fino a pochi minuti prima che tutto funzioni.

Per questo motivo, WordPress mostra automaticamente una pagina di manutenzione a tutti gli utenti che aprono il tuo sito durante l’aggiornamento.

Aggiornamenti automatici di WordPress

Nell’ottobre 2013 WordPress ha introdotto gli aggiornamenti automatici. Da allora il sistema aggiornerà automaticamente tutte le versioni minori (ad esempio da WordPress v4.7.4 a v4.7.5) e gli aggiornamenti di sicurezza. Dovrai comunque aggiornare manualmente tutte le versioni principali (ad esempio, da WordPress v4.8 a v4.9).

È possibile controllare il funzionamento degli aggiornamenti automatici di WordPress, ma sarà necessario installare plugin aggiuntivi o modificare il codice.

Letture correlate: Come disabilitare gli aggiornamenti automatici in WordPress

Quando non lasciare che WordPress aggiorni il tuo sito

Anche se nella maggior parte dei casi l’aggiornamento di WordPress è necessario, ci sono momenti in cui non si dovrebbe procedere velocemente. Come forse già sai, WordPress permette di personalizzare ogni singola parte del CMS stesso, i temi e i plugin. Tuttavia, questo non significa che non si debba aggiornare WordPress.

Dovrai invece preparare tutte le modifiche in modo da poterle sostituire dopo l’aggiornamento.

Controlla il tuo sito dopo l’aggiornamento

Dopo ogni aggiornamento, ti consiglio vivamente di controllare il tuo sito web. Anche se può sembrare che tutto sia andato liscio, potresti rimanere sorpreso da alcuni elementi di design difettosi o da nuove funzionalità che non ti aspettavi. A volte capita che il tuo tema o uno dei tuoi plugin non sia compatibile con la nuova versione di WordPress.

Conclusione

È indispensabile mantenere sempre aggiornato WordPress. Avendo la versione più recente dei file di base, dei temi e dei plugin, ti assicuri che il tuo sito rimanga sicuro e sempre un passo avanti rispetto ai cattivi hacker. Si ottengono anche nuove caratteristiche e funzionalità migliorate.

Non dimenticare di fare il backup del tuo sito prima di fare aggiornamenti più grandi (in realtà dovresti fare il backup del sito regolarmente).

close

Scarica ora la tua Checklist Gratuita

Oltre 10.000 parole e 46 punti sulle cose da fare prima di avviare un blog di successo!

No spam! Leggi l'Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Default image
Riccardo Virtuoso
Mi chiamo Riccardo Virtuoso e sono un consulente SEO ossessionato da WordPress, web performance e affiliate marketing - oltre alla SEO ovviamente ;). Ora, sto condividendo tutto ciò che so per aiutarti a costruire un business online redditizio.