Come scegliere un nome di dominio vincente: 10 consigli utili

Non sai quale nome di dominio scegliere? Trovare un buon nome di dominio può essere un compito arduo, ma in questo post ho indicato 10 raccomandazioni.

Leggi di più

Quanto accuratamente dovresti pensare al tuo nome di dominio? È davvero così importante?

Se disponi di un sito Web e di un’azienda di qualità, le persone visiteranno il tuo sito indipendentemente dal dominio, giusto?

Beh, non così velocemente…

Vedi, il tuo nome a dominio è l’elemento chiave del tuo sito web. Può crearti o distruggerti, quindi è fondamentale scegliere un nome di dominio per il tuo sito che funzioni per il tuo business.

Come si sceglie il nome di dominio vincente? Questo è esattamente ciò che condividerò con te oggi.

Come scegliere il nome di dominio perfetto

1. Usa le giuste estensioni di nomi di dominio (.com, .org, .net)

distribuzione dominio

Fonte: domainnamestat.com

Quando scegli l’estensione del tuo dominio, puoi essere certo di una cosa: l’estensione “.com” è ancora il migliore.

Secondo una ricerca di DomainNameStat, infatti il 43% di tutti i domini ha l’estensione “.com”.

Perché? Beh, “.com” è il più familiare e il più facile da ricordare.

Anche se ci sono molti siti web di successo con un “.net” e “.org”, il tuo sito web probabilmente si comporterà meglio se avrà un’estensione “.com”. È la scelta più sicura.

Il mio consiglio: Vai con l’estensione “.com”. Se è stato preso, allora prova .net o .org. Se anche questi sono occupati, è meglio che trovi un nuovo nome di dominio. E soprattutto evita quelle strane estensioni come “.club”, “.space”, “.pizza” e così via.

2. Brandizzabile rispetto al generico

Un nome di dominio creativo e brandizzabile è sempre meglio di uno generico.

Ricorda: il tuo nome di dominio è il modo in cui i visitatori troveranno, ricorderanno e condivideranno la tua azienda sul web. È la base del tuo brand.

Ecco la differenza principale tra un nome di dominio brandizzabile e uno generico:

Un nome di dominio brandizzabile è unico e si distingue dalla concorrenza, mentre un nome di dominio generico di solito è pieno di parole chiave e non memorizzabile.

Ad esempio, conosci la differenza tra Assicurazionesanitaria.com, Nuovassicurazionesanitaria.com o Assicurazionesanitariaprenotabile.com? Probabilmente no, vero?

Questi sono terribilmente generici. Non hanno alcun significato. Non sentirai nessuno parlare di quanto sia fantastico il dominio  “Assicurazione.com”. Le variazioni della parola “assicurazione” aumenteranno la concorrenza e la renderanno ancora più mimetica.

Siti come Unipolsai.it e Allianz.it si distinguono perché rappresentano qualcosa. Quando la gente sente questi nomi di dominio, c’è un fattore di fiducia.

Ecco come trovare un nome di dominio più riconoscibile:

  • Creare nuove parole. Puoi creare le tue parole nuove e accattivanti. Questo è quello che hanno fatto Google, Bing e Yahoo.
  • Usa parole già esistenti. Puoi usare un dizionario dei sinonimi per trovare parole interessanti che si adattano al tuo brand.
  • Usa i generatori di nomi di dominio per blog e siti. Questi strumenti possono aiutarti a creare un nome di dominio unico e brandizzabile a partire dalle tue idee iniziali di dominio e dalle parole chiave. (Metterò in evidenza alcuni dei generatori di nomi di dominio preferiti più avanti in questo post).

3. Breve è meglio che lungo

distribuzione lunghezza nome dominio

Fonte: datagenetics.com

In generale, quando si tratta della lunghezza del tuo dominio, è preferibile che sia più corto.

Secondo una ricerca di DataGenetics.com, la lunghezza del nome più comune è di circa 12 caratteri.

(La popolarità, in questo caso, si riferisce alla quantità di traffico web che il sito riceve).

Tutti questi dati mostrano che è necessario mantenere il nome di dominio breve e conciso.

Mira a 6-14 caratteri – e ricorda che più è corto, meglio è. Molto probabilmente i nomi a dominio più corti sono stati presi molto tempo fa e venduti per migliaia di euro. Se non riesci a trovare qualcosa di breve, rendilo brandizzabile.

4. Assicurati che sia facile da digitare

Pensa ad alcuni dei siti web più popolari al mondo. Cosa ti viene in mente?

Google, Facebook, Twitter, Instagram, Yahoo, CNN…

Una grande cosa che hanno in comune è che sono tutti facili da scrivere.

I tuoi visitatori dovrebbero essere in grado di digitare il tuo nome di dominio senza problemi. Se devi fare lo spelling più di una volta per farla capire, è troppo complicato!

L’ultima cosa che desideri è che i potenziali visitatori digitino erroneamente il tuo dominio e finiscano su un altro sito web!

Ecco un modo semplice per sperimentare tutto questo…

Dì a 10 persone il tuo potenziale nome di dominio e chiedi loro di farne lo spelling. Se più di qualche persona fa fatica a scriverlo, è necessario semplificarlo.

5. Assicurati che sia facile da pronunciare

Con la stessa facilità con cui il tuo nome di dominio viene fatto scorrere via facilmente sulla punta delle dita, dovrebbe scorrere via anche dalla punta della lingua.

Questo rende più facile per i visitatori condividere il tuo nome di dominio con il passaparola e rende più facile per te condividere il tuo sito con amici e potenziali clienti.

È possibile testare il tutto nello stesso modo in cui si fa con l'”ortografia”.

Scrivi il tuo nome di dominio su un pezzo di carta e chiedi a 10 persone di pronunciarlo. Se più di qualche persona fa fatica a pronunciarlo, dovresti semplificarlo.

Ecco cosa tenere a mente: Vuoi che il tuo nome di dominio venga trasmesso facilmente da te e dagli altri. L’unico modo per farlo è che sia 1) facile da scrivere e 2) facile da pronunciare.

6. Evita i trattini e i numeri

Ricordi come il tuo nome di dominio dovrebbe essere facile da scrivere e da pronunciare? Bene, i trattini e i numeri lo rendono più difficile.

Immagina di illustrare Facebook se ci fosse un trattino…

Hai visto questo nuovo sito Face-Book? A proposito, c’è un trattino tra il ‘Face’ e ‘Book’“.

Se così fosse, Facebook non si sarebbe diffuso così rapidamente.

Il punto fondamentale? Il tuo nome di dominio dovrebbe essere fluido e preciso – i trattini e i numeri sono d’intralcio.

Attieniti alle lettere!

7. Considera l’utilizzo di parole chiave “Nicchia” che riflettono il tuo sito web

Il mio sito web si occupa principalmente di aiutare tutte le persone a fare blogging (sul serio). Per questo motivo ho scelto di aggiungere un nome che rifletta tutto ciò – “Blogging”. 

Le parole chiave possono aiutare a migliorare il tuo SEO – qui devi procedere con cautela! Se cerchi di inserire goffamente delle parole chiave nel tuo dominio, questo si presenterà come generico.

Se scegli di usare parole chiave, metti le parole chiave all’inizio del tuo dominio. E’ lì che saranno le più efficaci per il tuo ranking.

Puoi trovare le parole chiave con strumenti come Google Keyword Planner e Ubersuggest.

8. Pensa a lungo termine nel breve termine

Sei pronto a creare il tuo dominio? Dovresti essere pronto perché sarà uno dei più grandi elementi che definiranno il tuo business e il tuo brand per anni.

Se decidi di cambiare il dominio in futuro, ti costerà denaro, il branding e le classifiche SEO. In breve – è una grande sofferenza!

Quando scegli il tuo dominio, pensa a lungo termine.

Ad esempio, se la tua azienda aiuta le imprese ad ottimizzare i loro siti web per il SEO, potresti scegliere un nome di dominio come “OttimizzazioneSEO.com”.

Se pensi che ci sia la possibilità di espandersi a servizi di marketing digitale più generali in futuro, come l’email marketing, PPC, ecc… allora potrebbe essere saggio riconsiderare il tuo nome di dominio.

Non vorresti ritrovarvi in una certa nicchia se pensi che potresti espanderti dalla stessa.

Pertanto, tieni a mente la tua visione a lungo termine quando scegli il tuo nome di dominio.

9. Verifica se non è presente sul mercato o se è già stato utilizzato

Prima di procedere con un nome di dominio specifico, verifica se il nome è disponibile sui siti di social media e se ci sono brand già registrati sul nome.

Puoi controllare i marchi attuali qui: trademarks.justia.com.

Per costruire il tuo brand, è ideale avere lo stesso nome nel tuo dominio e nei social network. Questo crea familiarità e renderà più facile per i tuoi visitatori, i tuoi fan e i tuoi clienti trovarti in giro per il web.

Evita le questioni legali; dovresti stare lontano dai nomi che hanno già un marchio.

Come puoi controllare rapidamente i social network e i nomi dei brand che potrebbero essere presenti nel tuo nome di dominio?

È abbastanza facile con uno strumento come Knowem. Cerca il tuo nome di dominio potenziale – ti mostrerà se è disponibile in oltre 25 popolari social network e se ci sono brand già registrati a quel nome.

Se è stato preso, considera la possibilità di modificarlo in modo da poter creare dei profili originali per i social media.

10. Utilizza i generatori di nomi di dominio quando non hai idee per nomi siti web e blog

A questo punto, dovresti avere almeno un’idea generale di alcune possibili parole da mettere nel tuo dominio. Alcune di queste parole potrebbero essere già state prese, brevettate, o semplicemente non avere il “suono” che stai cercando.

È qui che entrano in gioco i generatori di nomi di dominio. Questi generatori possono trasformare le tue idee in nomi originali per il tuo sito web o blog.

Ecco alcuni dei generatori di nomi di dominio da provare:

  • Wordoid. Questo strumento ti permette di collegare una parola; ti verranno in mente idee che contengono quella parola, che iniziano con quella parola o che finiscono con quella parola.
  • LeanDomainSearch. Questo strumento abbina la tua parola chiave con altre parole chiave e genera una lista di domini disponibili.
  • DomainHole. Questo strumento permette di cercare parole chiave, trovare domini scaduti, generare nuovi nomi e altro ancora.

11. Scegli una società di registrazione di dominio affidabile

Il registrar di dominio è un’azienda che registra un nome a dominio per conto tuo, e ti dà quindi pieno accesso a quel nome di dominio.

La chiave con le società di registrazione è di utilizzare solo aziende rispettabili e affidabili. Non vorrai davvero incorrere in problemi di dominio più in là nel tempo – quando il marchio del tuo sito web è già consolidato perdere il dominio significherebbe guai.

I registrar che raccomando sempre sono:

Dove si deve registrare il nome di dominio?

Se non sai dove registrare il tuo nome di dominio, ti consiglio di scegliere un’altra mia guida – Come registrare un nome di dominio (+ suggerimenti per ottenerlo GRATIS)

Il tuo nome di dominio avrà un impatto significativo sul successo e sul potenziale del tuo sito web/blog. Assicurati di riflettere attentamente sulla scelta del tuo nome di dominio.

TIENITI AGGIORNATO! ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER.

Se ti piacciono gli articoli di quickblogging.it iscriviti alla newsletter! Riceverai i nuovi articoli pubblicati sul sito ed offerte dedicate agli iscritti.


Leave a Reply