Come segnalare un sito ai motori di ricerca (es. Google)

In questa guida, ti guiderò passo dopo passo attraverso l'esatto processo di segnalazione del tuo sito web ai motori di ricerca Google, Bing e Yahoo.

Leggi di più

Segnalare il tuo sito web ai motori di ricerca è il primo passo per ottenere traffico SEO gratuitamente.

Ed ecco la buona notizia:

In questa guida, ti guiderò passo dopo passo attraverso l’esatto processo di segnalazione del tuo sito web ai motori di ricerca Google, Bing e Yahoo.

È necessario segnalare il tuo sito web ai motori di ricerca?

Nella maggior parte dei casi, non sarà necessario sottoporre il proprio sito web ai motori di ricerca, come Google e Bing. Questo perché sono abbastanza sofisticati da eseguire la scansione e l’indicizzazione del web in modo efficiente senza l’invio manuale.

Se non hai familiarità con il concetto di crawling ti consiglio di guardare questo video:

Oppure, se preferisci leggere, puoi leggere la spiegazione di Google sul crawling e l’indicizzazione nella loro guida: “Come funziona la ricerca su Google“.

Perché consiglio comunque di segnalare il proprio sito web ai motori di ricerca

Ho appena detto che non è necessario sottoporre il proprio sito web ai motori di ricerca.

E ora ti starai probabilmente chiedendo:

“Perché dovrei preoccuparmi di segnalare ai motori di ricerca, allora?

Ascoltami bene. Sì, i motori di ricerca sono sofisticati per eseguire la scansione e l’indicizzazione del tuo sito web senza alcun aiuto manuale.

Ma è semplicissimo effettuare l’invio ai motori di ricerca e qui ci sono alcune ragioni per cui l’invio ai motori di ricerca può essere d’aiuto:

1. Non hai niente da perdere e molto da guadagnare

I motori di ricerca sono intelligenti, ma non sempre ci riescono. Sottoponendo loro il tuo sito web, possono assicurarsi che almeno visitino il tuo sito web.

2. Può accelerare il processo

Se il tuo sito web è nuovo di zecca o non ha molti backlink, la frequenza con cui i motori di ricerca visitano il tuo sito web non sarà molto alta.

Sottoporre manualmente il tuo sito ai motori di ricerca velocizzerà il processo e ti farà indicizzare più velocemente piuttosto che stare seduti ad aspettare che siano loro a venire da te.

3. Puoi raccogliere alcune preziose informazioni

I motori di ricerca, come Google e Bing, hanno strumenti che puoi utilizzare per inviare il tuo sito web. Questi strumenti forniscono informazioni utili sulle pagine che invii, come ad esempio lo stato degli URL che hai inviato.

Quindi, se non invii il tuo sito web ai motori di ricerca, ti perdi alcuni dati piuttosto utili per ottimizzarlo al massimo.

Come inviare il tuo sito web a Google

Ci sono due modi per inviare il proprio sito web a Google, entrambi super facili.

  1. Inviare singoli URL per l’indicizzazione con lo strumento di controllo URL.
  2. Invia centinaia di migliaia di URL utilizzando l’invio della sitemap XML.

Ti consiglio di fare entrambe le cose.

Invia il tuo sito web a Google con lo Strumento Controllo URL

Inviare il tuo sito web a Google con lo Strumento Controllo URL è semplicissimo

1. Accedi a Google Search Console

Per prima cosa, è necessario effettuare il login o iscriversi a Google Search Console.

Nota: se non hai un account Google Search Console puoi seguire questa guida per inserire il tuo sito web su Search Console e leggere anche la mia dettagliata guida su Google Search Console.

2. Incolla l’URL che desideri inviare a Google nella casella di ricerca

Incolla l’URL completo che vuoi inviare a Google nella casella di ricerca nella parte superiore dello schermo.

controllo-url-google-search-console

Per esempio, inserisco l’URL completo https://www.quickblogging.it/come-segnalare-sito-motori-di-ricerca/ per indicizzarlo.

Google inizierà a recuperare i dati dal suo indice.

3. Premi il pulsante “Richiesta di indicizzazione

Ora hai la possibilità di inviare l’URL a Google, per farlo premi il pulsante “richiesta di indicizzazione”.

controllo url - google search console 2

Ora hai inviato con successo un URL a Google per l’indicizzazione!

Invia il tuo sito web a Google con le sitemap XML

Una sitemap XML è un file che fornisce un elenco di URL per i motori di ricerca, come Google, da sottoporre a crawl. Le sitemap sono il modo più efficace per inviare il tuo sito web a Google perché non c’è un limite al numero di URL che puoi inviare.

Se non hai una sitemap XML da inviare a Google, allora ti consiglio di seguire la mia guida: Sitemap XML.

Per inviare la tua sitemap XML a Google, devi effettuare il login a Google Search Console e poi seguire i passaggi.

1. Vai alla scheda sitemap

Naviga fino alla scheda Sitemap nella Google Search Console. Puoi trovarlo sulla barra laterale sinistra nella sezione Indice sotto il Rapporto di copertura.

Dove-trovare-le-Sitemaps-XML-in-Google-Search-Console.

2. Inserisci il percorso dell’URL della mappa del sito e fai clic su Invia

Ora sei nella scheda Sitemap, incolla il percorso URL della tua sitemap nella casella e clicca su invia.

inviare-sitemap-google-search-console

Nota: è fondamentale inserire solo il percorso della mappa del sito e non l’URL completo. Per esempio, l’URL per la mia sitemap XML è https://www.quickblogging.it/sitemap_index.xml e il percorso da inserire nella Google Search Console è solo /sitemap_index.xml.

3. Hai finito

Grazie alla sitemap XML, ora è semplicissimo inviare il tuo sito web a Google.

Come inviare il tuo sito web a Bing e Yahoo

Anche inviare il tuo sito web a Bing e Yahoo è facile! Li fai entrambi contemporaneamente. Nel 2009, Microsoft e Yahoo hanno annunciato un accordo in cui Bing avrebbe alimentato Yahoo. Quindi, inviando il tuo sito web a Bing, puoi mostrare il tuo sito anche su Yahoo.

Proprio come Google, ci sono due modi per presentare il tuo sito web a Bing e Yahoo.

Utilizza lo strumento Aggiungi

Lo strumento di Bing per l’invio di URL è piuttosto interessante. Ecco come si usa.

1. Accedi agli strumenti per i webmaster di Bing

Per prima cosa, è necessario effettuare il login mediante il tuo account Microsoft, il tuo account Google o Facebook o iscriversi a Bing Webmaster Tools.

Nota: se non hai un account Bing Webmaster Tools puoi seguire questa guida per ottenere il tuo sito web su Bing Webmaster Tools.

Bing-Strumenti-per-Webmaster

2. Aggiungi sito e sitemap xml

Dopo l’accesso, immetti l’URL del sito nella sezione in alto a sinistra, sotto la dicitura Aggiungi sito.

Fai clic sul pulsante AGGIUNGI:

aggiungi-sito-in-bing-webmaster-tool

Nella schermata successiva compila il modulo fornendo l’url della sitemap del tuo sito e, infine, clicca sul pulsante Aggiungi.

aggiungi-sitemap-in-bing-webmaster-tool

Nota: è essenziale inserire solo l’URL completo della sitemap e non l’URL del percorso (come su Google). Ad esempio, l’URL della mia sitemap XML è https://www.quickblogging.it/sitemap_index.xml, e devo aggiungere l’URL completo https://www.quickblogging.it/sitemap_index.xml a Bing Webmaster Tools.

3. Verifica proprietà

Adesso, verifica la proprietà del tuo sito seguendo le istruzioni che ti vengono fornite da Bing Webmaster e, una volta seguite, clicca sul pulsante Verifica.

Come controllare se il tuo sito web è indicizzato

Una volta inviato il tuo sito web ai motori di ricerca, vorrai sapere se il tuo sito è stato indicizzato. Ci sono due modi per verificare tutto questo, e sono entrambi facili.

Usa l’operatore di ricerca Site

Digitando site:https://www.example.com in Google o Bing, potrai vedere se il tuo sito web è indicizzato.

Nota: assicurati di scambiare example.com con il nome di dominio del tuo sito web.

L’operatore di ricerca site: ti mostrerà quante pagine sono indicizzate dal tuo sito web. Puoi controllare se un URL specifico è indicizzato effettuando la suddetta ricerca ma utilizzando l’URL completo.

Per esempio, site:quickblogging.it/come-segnalare-sito-motori-di-ricerca/

Considerazioni finali

Google sarà probabilmente in grado di trovare il tuo sito web, anche se non glielo dici. Lo stesso vale per Bing e altri motori di ricerca.

Detto questo, raccomando comunque di inviare manualmente il tuo sito usando il metodo della sitemap descritto sopra. Perché? Perché fornisce a Google e Bing informazioni aggiuntive sul tuo sito web, e in cambio ti forniscono più dati.

Ma ricordate, essere indicizzati è solo una parte della battaglia. Non ti classificherai senza investire in SEO.

TIENITI AGGIORNATO! ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER.

Se ti piacciono gli articoli di quickblogging.it iscriviti alla newsletter! Riceverai i nuovi articoli pubblicati sul sito ed offerte dedicate agli iscritti.