Come creare un blog di viaggi (e guadagnare) – Guida 2021

Scopri le cose più importanti da sapere prima di aprire un blog di viaggio. Impara a creare un blog di viaggio insieme ai contenuti del blog, alla promozione e alla monetizzazione.

Leggi di più

Se vuoi diventare un travel blogger e stai cercando di capire come creare un blog di viaggi, dovrai fare un paio di passi prima di poter preparare il tutto. Non sono cose complicate, ma è comunque necessario sapere cos’è un blog, cosa si sta facendo e fare tutto per iniziare la propria carriera di blogger in modo corretto.

Questa guida ti aiuterà ad affrontare questi passi senza problemi, ma ti farà anche notare le cose importanti che devi sapere per essere un travel blogger di successo. Parleremo delle cose importanti da sapere per gestire correttamente il blog. Non preoccuparti, non è difficile avviare il tuo blog di viaggio, ma devi avere la giusta mentalità e metterci il lavoro necessario.

Questa guida è focalizzata sulla costruzione di un blog di viaggi, ma ci sono anche molte cose qui dentro che possono aiutarti ad avviare qualsiasi tipo di blog. In poche parole, alcune cose sono le stesse, ma altre sono diverse.

Quindi, iniziamo con la prima domanda importante a cui bisogna rispondere.

Perché aprire un blog di viaggio?

Ci sono un paio di motivi per intraprendere questo viaggio. Naturalmente, come per ogni passo serio della tua vita, devi sapere il tuo “perché” se vuoi avere successo. Questo è ciò che alimenta la tua motivazione e ti fa andare avanti anche quando ti senti stanco, e siamo onesti, potresti avere vari contrattempi sulla strada da percorrere.

Tuttavia, nulla che valga la pena arriva facilmente e la stessa regola vale per diventare un travel blogger di successo. Ecco alcune buone ragioni che ti porteranno al successo.

Vuoi farlo per te stesso

Se si vuole avviare un blog di viaggi e alla fine avere successo e farci soldi, allora non c’è niente di male. Infatti, è molto bello avere questo tipo di ambizione. Tutti abbiamo i nostri sogni e le nostre aspirazioni, un’idea di come vorremmo che fosse la nostra vita in futuro.

Se sei un individuo indipendente che vuole fare tutto da solo, questo tipo di scelta di carriera potrebbe essere adatto a te. Quindi, se non riesci a immaginare la tua vita senza viaggiare e vorresti continuare a farlo anche in futuro, pur facendo soldi, allora questa è una strada che dovresti seguire.

L’importante è essere pronti a lavorare anche per se stessi e non sognare solo di essere un travel blogger. Lavora sodo e ci riuscirai.

Vuoi entrare nel settore del turismo

Molte persone vedono il blog di viaggio come un’opportunità per entrare nel settore del turismo. Anche se questa è un’opzione praticabile, c’è un grosso errore che la gente commette all’inizio. Invece di pensare a ciò che possono offrire all’industria, pensano immediatamente a ciò che otterranno.

Per ottenere qualcosa in cambio, bisogna dare valore e non il contrario. Non essere quel blogger che invia e-mail alle agenzie di viaggio chiedendo loro un alloggio gratuito, ecc. Lavora alla costruzione del tuo blog e concentrati su te stesso. Se offri qualità, le opportunità si presenteranno da sole.

Vuoi aiutare gli altri

È bello avere ambizioni e realizzare tutto ciò che si è immaginato nella vita attraverso i blog di viaggio, ma comunque, se si pensa di poter fare tutto da soli e avere successo, ci si sbaglia di grosso. Il blog di viaggio consiste nell’impegnarsi con varie community e condividere contenuti, imparare gli uni dagli altri e collaborare.

È necessario stabilire una connessione con il proprio pubblico, collaborare con altri blogger e influencer, ed essere partner di persone del settore turistico. Questo significa fornire contenuti di qualità che insegnino, ispirino e intrattengano le persone e siano utili in qualche modo.

Tutti i blogger devono avere la motivazione per condividere le loro idee e cercare di portare valore alle persone; questo può sostenerli anche quando non fanno soldi.

Cosa farai come travel blogger

Molte persone hanno idee sbagliate su cosa significhi essere un blogger. Per esempio, la gente pensa che l’unica cosa che fanno i travel blogger sia viaggiare in tutto il mondo e ottenere sconti e servizi gratuiti. Se fosse così facile, tutti lo farebbero, ma in realtà, ci sono molti compiti dietro la scena che i blogger svolgono e per i quali passano la maggior parte del loro tempo.

Passerai molto tempo davanti al tuo computer

Un travel blogger è uno scrittore, redattore, giornalista, ricercatore, fotografo e molte altre cose. Dovrai passare molto tempo a leggere di luoghi, destinazioni di viaggio, monumenti, punti di riferimento, ristoranti e hotel prima di poter fare altre cose. Passerai il tempo scrivendo, modificando foto, comunicando con le persone, prenotando e mantenendo il tuo blog.

Diventarei il jack di tutti i mestieri

Essere indipendenti significa che dovrai fare tutto da solo. Almeno fino a quando non inizierai a guadagnare abbastanza soldi per farti assistere da qualcuno che ti aiuti nel lavoro che svolgi. Dovrai imparare un po’ di tutto per creare un blog di viaggi serio. Questo include la scrittura, la fotografia, l’editing video, il fotoritocco, la promozione di contenuti, la presentazione di idee, la creazione di contatti commerciali, ecc.

Come sapere se questo fa al caso tuo

La prima condizione essenziale per ottenere questo risultato è che ami viaggiare. Se non sei entusiasta di viaggiare, di vedere nuovi posti, di conoscere nuovi paesi, di esplorare e di incontrare nuove persone, allora questo non è un percorso che dovresti seguire. I travel blogger devono essere curiosi e aperti all’esplorazione, è così che sono in grado di trovare argomenti interessanti di cui parlare e creare contenuti coinvolgenti.

Molte persone viaggiano due volte all’anno e pensano di poter diventare facilmente travel blogger, ma tieni presente che i travel blogger sono costantemente in movimento e cercano sempre di trovare un alloggio e un lavoro a basso costo mentre viaggiano. È necessario essere adattabili e avere la capacità di non affezionarsi a un solo posto.

Viaggiare come blogger è diverso dall’andare in vacanza. Non appena atterri da qualche parte, dovrai concentrarti sul tuo lavoro, seguire un programma e assicurarti di visitare le cose che hai pianificato di fare.

Non avrai molto tempo per sederti, rilassarti e divertirti.

Ci sono difficoltà da superare

Il travel blogger è un lavoro e non è facile. Come già detto, la maggior parte delle persone vede solo il glamour e i luoghi esotici, ma non si rende conto che dietro c’è molto lavoro duro. E, cosa ancora più importante, quei blogger a cui si guarda ci sono voluti diversi anni per ottenere il successo che hanno avuto e non è successo da un giorno all’altro. Ecco un paio di difficoltà reali che i travel blogger incontrano.

La concorrenza è feroce

A molte persone piace viaggiare e, naturalmente, vogliono anche diventare travel blogger. Inoltre, pensano che sia facile diventarlo. Anche se le persone con questo tipo di mentalità non creano blog di successo, c’è chi si impegna e costruisce il proprio impero con cura per lungo tempo.

Questo significa che ci sono molti blog di viaggio e che è difficile renderlo importante se non si aggiunge qualcosa di unico a ciò che il tuo blog ha da offrire.

Non c’è uno stipendio fisso

Molte persone sono abituate ad avere un reddito mensile fisso su cui possono contare e pianificare la propria vita. Quando si inizia la propria carriera come travel blogger questo non è possibile, ed anche più tardi spesso si guadagnano importi diversi ogni mese. Con il blogging, l’inizio è più una spesa che un lavoro.

È necessario investire nella costruzione del proprio blog e nei viaggi in luoghi per aggiungere contenuti al blog. Questo è il modo in cui le cose potrebbero funzionare per un po’ di tempo e dovrai imparare a gestire le tue finanze limitate, a meno che tu non abbia molto denaro risparmiato sul tuo conto in banca.

Dovrai imparare a superare i tuoi blocchi di scrittura

Dopo aver concluso accordi con le agenzie di viaggio, dovrai creare regolarmente contenuti di qualità. In poche parole, avrai delle scadenze che dovrai rispettare, come per qualsiasi altro lavoro.

Oltre a dover creare molti contenuti, dovrai anche viaggiare e cercare di visitare il maggior numero possibile di località, imparando a conoscerle, in modo da avere qualcosa da offrire sul tuo blog.

Dovrai diventare una persona dalla pelle spessa

Può essere molto emozionante per te quando inizierai la tua carriera da blogger, ma presto comincerai a capire che le cose non sempre vanno così facilmente come pensi. Ci sono un sacco di delusioni che ti aspetteranno su questa strada, quindi preparati a provare più e più volte fino a quando non prenderai la tua grande occasione.

A volte, ti sentirai come se non sapessi dove andare dopo e cosa provare, ed è meglio prendersi una pausa per la giornata e liberare la mente in modo da poter ricominciare da capo il giorno dopo.

Definisci la tua nicchia di viaggio

Avere una nicchia ben definita è una cosa molto importante, ma allo stesso tempo può essere molto fastidioso. Molte persone hanno interessi diversi riguardo ai viaggi e vogliono parlare di molte cose diverse. Questo però crea un problema, perché non si riesce a costruire un pubblico che continui a tornare sul proprio blog.

In parole povere, se sul tuo blog scrivi di vari aspetti diversi del viaggio ma non ti concentri su niente in particolare, ti ritroverai con un sacco di informazioni superficiali e niente di veramente unico e prezioso. Il viaggio è una nicchia di blogging a sé stante, ma è possibile specializzarsi ulteriormente nelle cose che si amano e offrire contenuti di qualità.

Puoi trovare la tua nicchia di viaggio semplicemente combinando il viaggio con un aspetto aggiuntivo e concentrandoti su queste cose, per esempio:

  • Viaggi e cucina
  • Viaggi e festival musicali
  • Viaggi e monumenti antichi
  • Viaggi e vacanze in famiglia
  • Viaggi e cucina tradizionale
  • Viaggi e moda

Sono tutte nicchie di blogging di viaggio chiare e precise. Scegli quello che ti appassiona e dove c’è un pubblico chiaro affamato di più contenuti.

Molte persone si preoccupano se riusciranno o meno a mantenere l’interesse se si limitano a una nicchia; tu sarai in grado di farlo se sei davvero interessato a ciò di cui scrivi e se il tuo lavoro è intenso.

Trova un nome per il tuo blog di viaggio

Il nome del tuo travel blog è molto importante. Non solo rappresenterà il tuo blog, ma sarà anche una parte del tuo brand e ti aiuterà ad attirare più visitatori. Ancora più importante, sarai sempre in grado di cambiare e migliorare vari aspetti del tuo blog, ma il tuo nome rimarrà per sempre ed è per questo che devi pensarci molto attentamente.

Tutti i pezzi devono combaciare tra loro, perché in futuro molto dipenderà dal nome del tuo blog. Ecco gli elementi essenziali che devi coprire quando segli un nome di dominio per il tuo blog di viaggio:

  • Il nome deve essere semplice, facile da ricordare e da scrivere.
  • Dovrebbe essere abbastanza breve.
  • Non dovrebbe includere numeri o segni.
  • Il nome dovrebbe dire alla gente di cosa tratta il tuo blog.
  • Dovrebbe essere unico.

Crea il tuo blog di viaggio

Istruzioni per la creazione del tuo account SiteGround

In questi brevi 5 passi, ti darò istruzioni dettagliate su come creare il tuo account di hosting SiteGround insieme agli screenshot appropriati.

Nota: Se si decidi di andare con altri provider di web hosting il processo potrebbe essere leggermente diverso, ma la maggior parte dei passaggi dovrebbe essere simile.

nuovo-banner-siteground

Primo passo

Clicca su questo link per ottenere la tua offerta speciale SiteGround. Dopo di che, clicca su “Acquista” sotto WordPress Hosting.

homepage-siteground

Secondo passo

Seleziona il piano desiderato. Se lo fai per la prima volta, scegli il piano di base e cambialo una volta che avrai imparato a conoscere meglio gli altri piani. Il piano StartUp ha tutto ciò che serve per avviare un semplice blog e gestirlo in modo semplice. Puoi aggiornarlo a qualche altro piano in seguito, quando ne hai davvero bisogno.

scegliere piano siteground

Terzo passo 

Il nome del dominio del tuo blog è estremamente importante, quindi assicurati di pensarci su e di trovarne uno buono. Una volta trovata l’idea giusta, inserisci il tuo nome di dominio per vedere se è disponibile o meno. Oppure se hai già un dominio spunta “Ho già un dominio”.

scegli nome dominio siteground

Quarto passo 

Una volta terminata l’impostazione del nome a dominio, verrai portato alla pagina di registrazione e qui potrai fornire informazioni personali, come ad esempio il luogo di fatturazione. Ci vogliono solo pochi minuti per farlo.

compila informazioni dominio siteground

Quinto passo

Dopo aver inserito tutte le informazioni relative al pagamento, il passo successivo è quello di impostare la password che utilizzerai per verificare il tuo conto e ottenere l’accesso ogni volta che vorrai. 

Una volta creata la password e terminato questo passaggio, SiteGround installerà per te WordPress… il che significa che hai ufficialmente un blog di viaggio funzionante!

Scegli un tema per il tuo blog di viaggio

Il tema del tuo blog determina il tuo aspetto. Fortunatamente, troverai una serie di temi gratuiti e premium, molti dei quali progettati appositamente per i blog di viaggio.

Ecco tre opzioni specifiche per iniziare:

Soledad

Ad esempio, il tema della Soledad ha:

  • Un template di viaggio
  • 32 stili di slider pre-fabbricati
  • Eleganti gallerie di immagini con lightbox
  • Widget Pinterest e Twitter slider

Tutte queste caratteristiche integrate rendono super semplice l’avvio di un blog di viaggio.

Per installare il tema scelto, vai sul cruscotto di WordPress e clicca su Aspetto → Temi → Aggiungi nuovo.

Come scrivere e creare grandi contenuti

Il contenuto è un argomento spesso discusso nel mondo dei blog e quando si leggono le opinioni di diversi blogger, ci si accorge che quasi tutti hanno approcci diversi. Questo perché la creazione di contenuti è una cosa molto personale e ognuno ha un proprio processo di pensiero in testa mentre lo fa. Anche se alla fine avrai il tuo modo di farlo, ci sono alcuni elementi essenziali che devi coprire.

Assicurati che il tuo contenuto sia unico

Indipendentemente dal fatto che stai scrivendo post sul blog o scattando foto, devi dare qualcosa di unico al tuo potenziale pubblico. Come abbiamo detto prima, il mercato dei blog di viaggio è molto saturo e ci sono molti blog in competizione per lo stesso pubblico. In questo mare di opportunità, bisogna distinguersi e catturare l’attenzione del lettore con qualcosa che nessun altro ha.

Se si offrono contenuti che sono fondamentalmente gli stessi di qualcosa che hanno visto, non ci prestano molta attenzione e continuano ad andare avanti. Il branding è molto importante anche nel blogging e per costruire il proprio marchio è necessario avere un approccio unico alla creazione di contenuti.

Crea contenuti per il tuo pubblico

Prima di scrivere, registrare o fotografare qualsiasi cosa, si dovrebbe considerare il pubblico a cui si rivolge il contenuto. Un buon contenuto è una cosa soggettiva, un pubblico potrebbe gradire un certo stile di scrittura, tono, frasi e informazioni incluse nel contenuto, mentre un altro pubblico non avrà alcun interesse.

Definisci il tuo pubblico di riferimento, impara a conoscerlo il più possibile e tienilo sempre in considerazione quando crei un contenuto per il tuo blog. In questo modo ti assicurerai sempre che il tuo contenuto abbia qualcosa di interessante per il pubblico.

Scrivi quello che sai

Tutti i blogger si attengono a ciò che conoscono meglio. Questa è la ricetta del successo. Certo, puoi ampliare la tua gamma di interessi, argomenti e conoscenze nel tempo, ma avrai sempre un’area in cui risiedono la maggior parte dei tuoi interessi e delle tue competenze.

Ad esempio, se sai cucinare e ti piace assaggiare vari piatti durante i viaggi, attieniti a parlare di cibo e a introdurre le persone a culture diverse attraverso la cucina. In questo modo, avrai una maggiore possibilità di coinvolgere il tuo pubblico e di raccontargli qualcosa di interessante ed emozionante che non conosceva già.

Come promuovere il tuo blog di viaggio

Non importa quanto sia buono il tuo blog in termini di grafica, contenuti, design e funzionalità, non sarai mai in grado di costruire il tuo pubblico se non promuoverai il tuo blog in modo adeguato. Devi metterti in gioco affinché qualcuno noti i tuoi contenuti e ti dia la sua attenzione. In parole povere, puoi avere tutta la qualità da offrire al mondo, ma senza che nessuno lo veda, non varrà nulla.

Ecco le cose che devi fare:

Promuovi il tuo blog sui social media

I social media sono il pane quotidiano di ogni blogger, in quanto sono un’ottima piattaforma per diffondere la conoscenza del proprio blog. Prima di tutto, è necessario condividere tutti i nuovi post dei blog sui social media per guidare il traffico verso il tuo sito e coinvolgere le persone a commentare, condividere, criticare o mettersi in contatto con te.

Puoi anche unirti a gruppi con appassionati di viaggi e altri blogger e ottenere l’accesso a persone che potrebbero essere interessate a ciò che hai da offrire.

Collabora con altri blogger

Facendo ricerche ed entrando in contatto con altri blogger che la pensano come te, sarai in grado di creare relazioni che sono reciprocamente vantaggiose. Prima di tutto, puoi fare scambi di link dove promuovi i blog di altre persone e loro promuovono il tuo blog sui loro post. Dall’altro lato, puoi pubblicare guest post sul blog di qualcun altro e loro sul tuo, per entrare in contatto con il pubblico dell’altro.

Scrivi articoli per i siti di viaggio

Ci sono vari siti web di viaggio dove è possibile pubblicare gratuitamente. Hanno bisogno di contenuti di qualità e tu hai bisogno di più persone che ti conoscano. Dopo aver scritto dei post di qualità, puoi aggiungere dei link al tuo blog e ai profili dei social media in modo che le persone possano ottenere di più da te se a loro piace quello che fai.

Questi sono i modi di base e più fondamentali per promuovere il tuo blog all’inizio senza spendere soldi. Si tratta di essere perseveranti e di imparare a fare sempre meglio queste cose per massimizzare i risultati.

Come guadagnare con un blog di viaggi

Anche se non dovresti aspettarti di fare soldi con il tuo blog subito dopo il suo lancio, è una buona cosa sapere quali sono i potenziali modi per ottenere denaro contante per quello che fai. Prima di tutto, devi capire che la tua priorità numero uno dopo il lancio del tuo blog dovrebbe essere quella di costruire il tuo pubblico, promuoverlo e creare quanti più contenuti qualitativamente possibili.

Questo perché tutte le fonti di reddito dipendono direttamente da queste cose e senza un blog sviluppato, non sarai mai in grado di fare soldi.

Quindi, ecco i tre modi più comuni in cui i travel blog fanno soldi:

1. Affiliate marketing

L’Affiliate marketing è quando un blog aggiunge banner, link o annunci di terzi sul proprio blog e suggerisce ai propri lettori di andare su un altro sito e di guardare i loro prodotti o servizi. Con i blog di viaggio, l’affiliate marketing di solito ruota intorno alla promozione di agenzie di viaggio, hotel, ristoranti, siti web di viaggio, e così via.

In parole povere, è necessario promuovere qualcosa che potrebbe interessare al tuo pubblico, perché il tuo reddito dipende dal numero di persone che invii attraverso i link di affiliazione.

Ulteriori letture:

2. Messaggi sponsorizzati

Quando il tuo blog sarà cresciuto abbastanza, verrai contattato da persone che vogliono che tu scriva dei post per loro sul tuo blog e li pubblichi a pagamento. Nella maggior parte dei casi, questi post hanno un link che porta al sito web del cliente. Tuttavia, è importante scrivere post rilevanti per il tuo pubblico ed evitare di rovinare il tuo blog solo perché qualcuno ti paga.

3. Viaggi sponsorizzati dalla stampa

Molti grandi blogger vengono contattati dalle agenzie di viaggio per visitare una certa località, recensirla, parlare dei luoghi e delle loro impressioni. In cambio, vengono pagati e le loro spese di viaggio sono coperte.

Conclusione: come creare un blog di viaggi e guadagnare

Attieniti ai consigli che ti ho dato oggi e la creazione di un blog da viaggio sarà una passeggiata nel parco. Tuttavia, il tuo lavoro è appena iniziato e dovrai lavorare sodo per costruire un pubblico per il tuo blog.

Sii pronto a metterci un sacco di lavoro e non aspettarti di vedere grandi risultati nel prossimo futuro, sia finanziariamente che in termini di visitatori. Tuttavia, se ci metti 2 ore al giorno, e anche meno in media, dopo un po’ di tempo otterrai buoni risultati e otterrai quel lavoro da sogno che hai sempre desiderato.

close

Scarica ora la tua Checklist Gratuita

Oltre 10.000 parole e 46 punti sulle cose da fare prima di avviare un blog di successo!

No spam! Leggi l'Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Default image
Riccardo Virtuoso
Mi chiamo Riccardo Virtuoso e sono un consulente SEO ossessionato da WordPress, web performance e affiliate marketing - oltre alla SEO ovviamente ;). Ora, sto condividendo tutto ciò che so per aiutarti a costruire un business online redditizio.