Come disabilitare gli aggiornamenti automatici in WordPress

Hai mai voluto disattivare la funzione di aggiornamento automatico di WordPress? Questo post ti mostrerà come farlo manualmente e come farlo con un plugin.

Leggi di più

Hai mai voluto disattivare la funzione di aggiornamento automatico di WordPress e ti sei mai chiesto come fare? Probabilmente saprai che WordPress aggiorna automaticamente il tuo sito – inclusi temi e plugin – di tanto in tanto.

Anche se ci sono un sacco di vantaggi degli aggiornamenti automatici, c’è una leggera possibilità che possano danneggiare il tuo sito web. Gli sviluppatori e i tester fanno sempre del loro meglio per evitare che questo accada, ma a volte succede ancora.

Gli aggiornamenti automatici sono stati introdotti con la versione 3.7 di WordPress, nel tentativo di migliorare le misure di sicurezza.

Se sei uno dei milioni di utenti che hanno installato il plugin Yoast SEO, il tuo sito viene aggiornato automaticamente ogni settimana, senza alcuna notifica.

Anche se per impostazione predefinita non tutti questi aggiornamenti sono automatici, WordPress può effettuare un totale di quattro aggiornamenti automatici: aggiornamenti del tema, aggiornamenti del plugin, aggiornamenti dei file di traduzione e aggiornamenti di base.

WordPress è impostato di default per eseguire piccoli aggiornamenti di base e aggiornamenti dei file di traduzione. Ha anche la possibilità di aggiornare automaticamente alcuni plugin o temi in casi di estrema sicurezza.

In questa guida, ti mostrerò come disabilitare la funzione di autoaggiornamento di WordPress manualmente con codice e con l’aiuto di un plugin.

Come disabilitare la funzione di aggiornamento automatico di WordPress utilizzando il codice

Per disattivare completamente la funzione di autoaggiornamento di WordPress è sufficiente inserire un breve frammento di codice. Per prima cosa, è necessario scaricare un client FTP e modificare il file wp-config.php sul proprio computer. Inutile dire che, prima di apportare qualsiasi modifica, è necessario eseguire il backup del sito.

Se vuoi disabilitare il core degli aggiornamenti di WordPress, fai semplicemente quanto segue:

  • Avvia il tuo client FTP
  • Collegati al tuo sito
  • Apri il file wp-config.php
  • E aggiungi questa riga di codice:

define( ‘WP_AUTO_UPDATE_CORE’, false );

Tieni presente che è buona pratica commentare sempre il nuovo codice aggiunto. Per esempio, sopra il codice qui sotto c’è una riga di commento che spiegherà cosa fa quel codice.

D’altra parte, se vuoi solo gli aggiornamenti principali e gli aggiornamenti di sviluppo disabilitati, dovresti invece aggiungere questa linea di codice:

/* Allow only minor WordPress updates */

define( ‘WP_AUTO_UPDATE_CORE’, minor );

Utilizzando i frammenti di codice di cui sopra, il tuo sito aggiornerà il software principale con piccoli bug fix e aggiornamenti di sicurezza. Tuttavia, non si aggiornerà automaticamente a qualsiasi release importante.

A mio parere, si tratta di un buon compromesso, in quanto si permettono correzioni che proteggono il tuo sito da malware e cyber-attacchi informatici e si bloccano gli aggiornamenti principali che possono rovinare il tuo sito.

A proposito, se li hai già disattivati e desideri riattivarli, dovresti usare il seguente codice:

define( ‘WP_AUTO_UPDATE_CORE’, true );

Bonus: Disattivazione degli aggiornamenti automatici del tema e dei plugin

Il codice qui sopra disabilita gli aggiornamenti del software, ma non impedisce ai temi e ai plugin di aggiornarsi. Prima di andare avanti, dobbiamo ricordare che WordPress aggiorna raramente i suoi temi e plugin. Nella maggior parte dei casi, WordPress forza un aggiornamento in caso di una grave vulnerabilità di sicurezza.

Questo significa che si dovrebbe fare attenzione prima di disabilitare gli aggiornamenti automatici dei temi e dei plugin.

Tuttavia, se vuoi procedere, ecco le linee di codice da utilizzare:

Per disabilitare gli aggiornamenti del tema, utilizza questa riga di codice nel file functions.php del tuo tema:

add_filter( ‘auto_update_theme’, ‘__return_false’ );

Per disattivare gli aggiornamenti dei plugin è sufficiente utilizzare il seguente filtro nel file functions.php del tuo plugin:

add_filter( ‘auto_update_plugin’, ‘__return_false’ );

Naturalmente, è sempre possibile ottenere maggiori dettagli. Ad esempio, è possibile scegliere di disattivare gli aggiornamenti su temi specifici e plugin installati. Puoi trovare la spiegazione di questo metodo sul sito di WordPress Codex.

0JW2kd88nYvBUtU3zqms10JjOaNnLBEGeWNcfrPga58BmUOlijYasfTOdHZxsepNZKLzNYZWma3eY 2JBP7AvLLND PdyXOtIxcPz7JmAJ7X4EKD jD3FUtmFeSB l2HDdN9 RLm

Per fare il contrario e abilitare l’aggiornamento automatico del tema utilizzare questo codice nel file functions.php del tema:

add_filter( ‘auto_update_theme’, ‘__return_true’ );

E questo per abilitare gli aggiornamenti automatici dei plugin:

add_filter( ‘auto_update_plugin’, ‘__return_true’ );

Come disattivare la funzione di aggiornamento automatico di WordPress utilizzando un plugin

Se non si ha molta esperienza con la programmazione o l’utilizzo di client FTP, è possibile ottenere gli stessi risultati scaricando e installando un semplice plugin. Anche se ci sono molti plugin che disabilitano l’auto-aggiornamento, ti raccomando Easy Updates Manager.

bZ23npwFW5N2p5nyKeXtC IEqIAEVGIC5bZxKBBivf7k5pH YcamfPsbQYVHQrKxB8Oyq6d9LSUW7a8pgKwXYRvcuajGs e84DKu4nvTgMJl5LNfyBmn0l4aVqw69AWKF3ZcWJnE

Il plugin ha una classificazione a 5 stelle sul repository ufficiale.

Puoi scaricarlo dal link qui sopra, ma è anche elencato in WordPress.org, così puoi andare subito sul tuo dashboard e trovarlo lì.

E9wvCNleeHrvUoGvYyMp97BAbm XvUJc BvSaCu ym5yTLZ LlFNMmLvvMqdeNTuj HwB m676W5fYs1sTB5F2GbcFtVIQGGuJJ XcSNeRUe1IDzVSZS11INXlpIrEhDY 5boVeu

Dopo aver attivato il plugin, è necessario andare su Opzioni di aggiornamento per configurare il plugin. Il plugin stesso ha un cruscotto molto chiaro, dove è possibile disattivare tutti i tipi di aggiornamenti.

La prima scheda, denominata Generale, contiene una panoramica di base delle opzioni.

Hz7eTMkVywy6S9qDd8HzQwReHiJFt3kbF OKGYHFhz RmSgUZxq59r0ZDf 0QtBCcIdJKDhm

Qui, sarai in grado di disattivare una serie di aggiornamenti di base, attivare o disattivare gli aggiornamenti automatici, controllare i registri e così via.

Passando alle schede Plugins e Temi, è possibile attivare o disattivare gli aggiornamenti automatici per i singoli temi e plugin a piacere.

r1dnNo5O9ZeU425xGz VLdKoNtcCg0o oBt34glYMQhrOCATno8aC IbGuaCC8zfk AJmOxCCuHZz1 R  z2tagbas7GOJtNS7ycSmvvmRtU6jdpioQ0RBIKajbPvk zWjb2MPfZ

Come disattivare le notifiche via e-mail

Se stai cercando di disattivare le notifiche via e-mail che ricevi ogni volta che un aggiornamento viene completato, sei fortunato perché è di questo che parlerò ora.

Queste notifiche via e-mail vengono solitamente inviate in alcune situazioni specifiche, tra cui:

  • Quando un aggiornamento è stato completato con successo
  • Quando WordPress ha cercato di aggiornare ma non ci è riuscito
  • Oppure, quando c’è stato un guasto critico

Per interrompere la ricezione di queste e-mail, completa quanto segue:

  1. Crea un backup del tuo sito
  2. Apri il tuo client FTP preferito e connettiti al tuo sito
  3. Vai al file functions.php del tuo tema e aggiungi questo codice: apply_filters( ‘auto_core_update_send_email’, false, $type, $core_update, $result );
  4. Per invertire la modifica sostituisci il codice sopra riportato con questo: apply_filters( ‘auto_core_update_send_email’, true, $type, $core_update, $result );

Pro e contro dell’aggiornamento automatico WordPress

Quando si tratta della funzione di aggiornamento automatico di WordPress, ci sono pro e contro ad averla abilitata. Cominciamo dai vantaggi.

Pro

  • Gli aggiornamenti automatici significano una cosa in meno di cui preoccuparsi
  • Mantengono il tuo sito web sicuro e aggiornato
  • Le correzioni di bug sono implementate automaticamente, il che significa meno possibilità che il tuo sito web subisca strani malfunzionamenti.
  • Potrai beneficiare di un accesso immediato ai miglioramenti e alle nuove funzionalità.

Tutto ciò va bene, ma ci sono alcuni svantaggi.

Contro

  • Gli aggiornamenti automatici annullano le modifiche e le eventuali modifiche apportate ai file del tema/plugin in modo da doverli aggiungere ogni volta che si verifica un aggiornamento.
  • A volte, l’incompatibilità con altri plugin o con il tema che si sta utilizzando può svilupparsi.

Considerazioni finali

Come ho detto prima, non si dovrebbero disabilitare gli aggiornamenti automatici per un capriccio. Se decidi di farlo, tieni presente che dovrai aggiornare manualmente il tuo sito se vuoi stare tranquillo.

Se il sito viene eseguito con un software obsoleto, si lascia un enorme buco di sicurezza che gli hacker possono sfruttare, proprio come se si lasciasse visibile la barra di amministrazione di WordPress.

Tuttavia, se riesci a stare al passo con gli aggiornamenti e a fare tutto manualmente, andrà tutto bene. Disabilitare questi aggiornamenti è in realtà un buon modo per mantenere il controllo e garantire che nulla si inceppi in caso di un cambiamento inaspettato. È tutta una questione di equilibrio.

E se riesci a trovare quello giusto, il tuo sito funzionerà molto meglio, rimarrà più sicuro e soffrirai di molti meno mal di testa dovuti all’aggiornamento.

SCARICA ORA LA TUA CHECKLIST GRATUITA

Oltre 10.000 parole e 46 punti sulle cose da fare prima di avviare un blog di successo!

No spam! Leggi l'Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

close

SCARICA ORA LA TUA CHECKLIST GRATUITA

Oltre 10.000 parole e 46 punti sulle cose da fare prima di avviare un blog di successo!

No spam! Leggi l'Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Default image
Riccardo Virtuoso
Riccardo Virtuoso, proprietario di quickblogging.it, è un blogger a tempo pieno ed esperto di SEO che da oltre 7 anni aiuta le persone a costruire blog redditizi.