mosaic-dark-bg

Google AdSense: cos’è, come funziona e vantaggi (Guida 2020)

Google Adsense: in questa guida ti spiegherò cos'è Google AdSense, come funziona e come inserire il codice su WordPress.

Leggi di più

Condividi:
Google AdSense Cos’è E Come Funziona

Per molte persone, la gestione di un sito web è diventata una vera e propria professione.

Tuttavia, le ore di lavoro a tempo pieno non sempre si traducono in una retribuzione a tempo pieno. 

Inserire annunci sul tuo sito web può essere un modo intelligente per portare un po’ di reddito extra online, ma può essere difficile trovare annunci che siano rilevanti per il tuo pubblico.

Per rendere il tuo lavoro più facile, Google AdSense è un programma di pubblicità Cost Per Click (CPC) che ti permette di trovare annunci idonei in modo semplice e veloce.

I messaggi che rispondono direttamente alle esigenze del tuo mercato di destinazione hanno più probabilità di essere cliccati, il che significa che spesso vedrai un payout più alto.

In questo post di oggi ti introdurrò a Google AdSense e ti offrirò anche alcuni consigli utili su come utilizzarlo al meglio. 

Cominciamo!

Google AdSense: introduzione

Inserire annunci pubblicitari sul tuo sito è un modo intelligente per generare una fonte di reddito secondaria.

È anche una strategia semplice e in gran parte automatizzata, purché si disponga degli strumenti giusti.

È qui che entra in gioco Google AdSense.

google adsense

Google AdSense: cos’è

Google AdSense è un prodotto pubblicitario di Google che ti permette di inserire annunci mirati sul tuo blog o sito web – e di guadagnarci.

Ci sono quasi 14.000.000 di siti web – su un totale di 1.7 miliardi di siti web – che gestiscono questo tipo di annunci, quindi è molto probabile che li hai già incontrati prima. 

Il bello di AdSense è la qualità degli annunci che fornisce. 

Mostra gli annunci in base al contesto dell’articolo che il lettore sta leggendo (Annunci contestuali) o in base al proprio interesse.

Poiché Google è una società di annunci, si concentra sull’aggiunta di valore ai suoi inserzionisti e agli editori.

Se parliamo della storia di AdSense, ecco alcuni bei punti che dovresti conoscere:

  • Google AdSense è stato lanciato nel marzo 2003
  • Google Acquired Applied Semantics ha acquisito il nome AdSense nell’aprile 2003

Google AdSense: come funziona

Quando gli inserzionisti pagano Google per pubblicare annunci per le loro aziende (con il programma Google AdWords), possono scegliere di includere i loro contenuti sul Display Network di Google.

Se lo fanno, i loro annunci possono essere visualizzati negli “slot AdSense” sui siti web partecipanti.

Se AdSense è attivo sul tuo sito, sarai tu a decidere dove collocare questi slot. 

Poi, Google pubblicherà gli annunci in quelle posizioni, in base a ciò che il tuo sito e i tuoi contenuti riguardano.

Il sistema è progettato per trovare automaticamente le aziende che si adattano bene alla tua nicchia e al tuo pubblico.

Il risultato è che i tuoi annunci hanno più probabilità di essere cliccati rispetto a quelli visualizzati in modo casuale. A sua volta, è probabile che tu riceva un pagamento più alto. 

Naturalmente, l’aumento di reddito non è l’unico vantaggio dell’utilizzo di AdSense.

L’inserimento di annunci altamente mirati può anche aiutarti a fornire un servizio personalizzato per i tuoi clienti.

Inoltre, il processo di Google AdSense è in gran parte automatizzato, facendoti risparmiare molto tempo. Inoltre, l’adesione è completamente gratuita.

Questo lo rende un’opzione perfetta per le piccole imprese.

Google Adsense: principali vantaggi

Ecco una rapida panoramica del programma e dei principali vantaggi:

  • È di proprietà di Google
  • È un’importante fonte di reddito per Google. Nel 2018 le entrate di AdSense sono state di $ 24,1 miliardi solo per il terzo trimestre!
  • È gratuito per gli editori
  • Gli inserzionisti utilizzano il programma Google Ads per pubblicizzare i loro prodotti o servizi sui siti Web di AdSense. Pagano solo quando qualcuno fa clic sui propri annunci (PPC – Pay per click)
  • I publisher ricevono il 68% delle entrate e Google il 32%. Ad esempio, se un inserzionista paga $ 1 per un clic, 68 centesimi andranno all’editore e 32 centesimi a Google.
  • Il calcolo del costo per clic si basa su un sistema di tipo di asta
  • È molto facile da usare
  • Oggi è la piattaforma pubblicitaria più affidabile su Internet e può generare il maggior reddito per gli editori (rispetto ad altri sistemi PPC simili)
  • AdSense oltre ai siti di contenuti è disponibile anche per giochi, video, cellulari e prodotti di ricerca.

Puoi trovare maggiori dettagli su Google AdSense nel Centro assistenza AdSense .

Google AdSense: come impostare

Naturalmente, è necessario impostare Google AdSense prima di poter iniziare a ricevere i vantaggi. Fortunatamente, si tratta di un processo relativamente semplice.

Per prima cosa, dovrai registrarti per ottenere un account AdSense. Se possiedi un account Google, puoi usare quello – altrimenti clicca qui per crearne uno.

Dovrai poi fornire alcune informazioni di contatto, tra cui l’indirizzo di pagamento e il numero di telefono.

Una volta completato il tutto, potrai creare il tuo primo annuncio. 

Per farlo è molto semplice: passa ad Annunci e seleziona Panoramica. 

Google AdSense - implementazione annunci

Quindi hai due possibilità:

  • Per sito – puoi lasciare che sia Google ad aggiungere automaticamente gli annunci sul tuo sito web:
Google AdSense - aggiunta annunci per sito

Il processo è molto semplice, basta cliccare sul link “Genera codice” e copiare ed incollare il codice all’interno del tuo sito web.

Google AdSense - codice da inserire nel sito web
  • Per unità pubblicitaria – sarai tu a scegliere il tipo di pubblicità che vuoi usare:
Google AdSense - aggiunta annunci per unità pubblicitaria

L’opzione Annunci display ti darà accesso al maggior numero possibile di annunci, quindi usiamo questo come esempio.

Nella pagina successiva, puoi scegliere il nome per il tuo annuncio e visualizzarne l’anteprima:

Google AdSense - aggiunta annuncio display

Il tuo pubblico non vedrà questo nome, quindi cerca di scegliere qualcosa di descrittivo e di facile identificazione.

Da lì, è possibile impostare le dimensioni dell’annuncio, anche se è più sicuro scegliere le dimensioni “adattabili”.

Quando hai finito, clicca su Crea in basso a destra.

In questo modo le impostazioni dell’annuncio verranno salvate e riceverai un codice univoco da inserire nel tuo sito web:

Google AdSense - codice annuncio personalizzato display

Come inserire Google AdSense su WordPress

Dopo di che, tutto quello che devi fare è inserire il tuo codice AdSense al tuo blog/sito WordPress. 

I passi esatti che farai dipendono da dove vorresti che i tuoi annunci venissero visualizzati.

La barra laterale è una posizione particolarmente efficace, quindi aggiungeremo lì il nostro annuncio.

Per farlo, naviga su Aspetto → Widget nella tua dashboard di WordPress. 

Google AdSense - selezionare widget da wordpress

Quindi puoi aggiungere un widget HTML personalizzato trascinandone uno nella barra laterale del tuo sito.

Tutto quello che devi fare dopo è incollare il codice dell’annuncio e salvare il widget.

Google AdSense - aggiungere widget html ed inserire codice gogole adsense

Naturalmente, non dimenticare di controllare l’aspetto del tuo annuncio sul front end.

Il codice accederà a tutte le informazioni rilevanti dal tuo account AdSense, e inizierà a visualizzare gli annunci della dimensione e del tipo appropriati.

Puoi sempre tornare al tuo account e adattare il tuo annuncio secondo le tue esigenze, e puoi aggiungere tutti gli annunci aggiuntivi che vuoi.

Ecco un esempio di annuncio di Google Adsense:

Google AdSense - esempio annuncio

Google AdSense: 2 modi per massimizzare i guadagni di

Ora che ti sei sistemato con AdSense, il vero lavoro comincia ora.

Anche se questo programma può essere incredibilmente vantaggioso per il tuo sito web, vorrai adottare alcune strategie chiave per ottenere il massimo.

1. Inserisci i tuoi annunci con attenzione

Il collocamento di annunci è un’area chiave da prendere in considerazione, poiché vari collocamenti possono dare risultati diversi.

La visualizzazione di annunci in aree “strategiche” può aumentare la probabilità che gli utenti interagiscano con essi.

Ci sono una serie di posizionamenti che sono considerati efficaci – come ad esempio proprio sotto l’intestazione iniziale del contenuto di una pagina, o al centro di un articolo.

Per rendere la decisione un po’ più facile, Google AdSense ha rilasciato una heatmap dei luoghi ideali:

mappa di calore posizionamento annunci google adsense

Indipendentemente dalla posizione scelta, è importante tenere sempre presenti le politiche del programma AdSense.

In caso contrario, il tuo conto potrebbe essere bloccato.

Soprattutto, è anche vitale assicurarsi che il posizionamento dell’annuncio non influisca sull’esperienza dell’utente del tuo sito.

In altre parole, evita di sovraccaricare le tue pagine di annunci, poiché i visitatori potrebbero trovare questa scelta molto spiacevole.

Qualche annuncio per pagina può andare molto bene.

2. Crea contenuti di qualità

Google AdSense basa le pubblicità che inserisce sul tuo sito sul focus dei tuoi contenuti.

Quindi, se vuoi annunci che siano appropriati per il tuo pubblico, dovrai creare contenuti di qualità e ben mirati.

Per raggiungere questo obiettivo, vorrai avere un mercato target chiaro in mente.

Anche se questo è qualcosa che probabilmente hai deciso al momento della creazione iniziale del tuo sito web, è importante regolare la tua attenzione man mano che il tuo business continua a crescere.

Ci sono molti modi diversi per farlo – ma uno dei migliori è quello di creare una chiara figura di acquirente (buyer persona).

Questo ti permetterà di definire con attenzione il tuo cliente ideale, e poi di creare un contenuto personalizzato che si adatti alle sue esigenze.

Se dedichi il tuo tempo a questo processo, Google AdSense sarà in grado di fornire annunci più rilevanti per il contenuto del tuo sito web.

Questi tipi di annunci hanno più probabilità di essere cliccati dagli utenti, aumentando di conseguenza il tuo guadagno.

Considerazioni finali: cos’è e come funziona Google Adsense nel 2020

È molto utile essere in grado di generare denaro attraverso il proprio blog o il proprio sito web, e la pubblicità CPC può essere un modo perfetto per farlo.

In particolare, Google AdSense ti permette di inserire annunci altamente mirati sul tuo sito, il che significa che puoi offrire un’esperienza più personalizzata ai tuoi visitatori (e di conseguenza aumentare il tuo reddito).

Dopo aver impostato Google AdSense sul tuo sito, ci sono alcuni modi per massimizzare i suoi benefici:

  1. Inserisci i tuoi annunci dove saranno più efficaci.
  2. Produrre contenuti di qualità che soddisfino le esigenze del tuo mercato di riferimento.

Se hai trovato utile questa guida su come utilizzare Google AdSense, lasciami un commento nella sezione commenti!

P.S. Ti sarei grato se condividessi questa guida con altri, in modo che anche loro possano leggerlo! Grazie mille per il tuo sostegno!

Buon lavoro! Ci vediamo nel prossimo post!

– Riccardo

newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER GLI AGGIORNAMENTI

Se ti piacciono gli articoli di quickblogging.it iscriviti alla newsletter! Riceverai i nuovi articoli pubblicati sul sito ed offerte dedicate agli iscritti.


Leave a Reply