mosaic-dark-bg

La guida completa per costruire backlink

Qui ci sono 5 modi per acquisire più backlink e aumentare il tuo ranking di Google e il traffico del tuo sito web. Continua a leggere per saperne di più

Leggi di più

Condividi:
La guida completa per costruire backlink

Non ti mentirò: la costruzione di backlink è più concorrenziale che mai.  È probabilmente una delle parti più impegnative del SEO. 

Prima, almeno si poteva vincere con un budget elevato – si assumeva una ditta o un team specializzato, si davano loro le parole chiave e gli obiettivi da raggiungere e si lasciava gestire tutto il resto.

Ma i tempi ora sono cambiati.

Gli algoritmi di Google si sono adattati anche alle più sottili pratiche di manipolazione. È ormai chiaro che l’unico modo per vincere è con la qualità piuttosto che con la quantità.

Questa guida ti porterà a conoscere le basi e ti introdurrà ad alcuni strumenti vitali, ma gratuiti (o economici) che puoi usare per costruire backlink su un budget.

Ci occuperemo anche di come procedere in prima battuta e di quali cattive pratiche dovresti evitare.

Andiamo!

Che cos’è la Link Building?

La Link building è il processo continuo di ottenimento di link da altri siti web che si dirigono al proprio.

Gli algoritmi dei motori di ricerca lo utilizzano per eseguire la scansione dei collegamenti trovati tra le singole pagine dei due siti e i collegamenti tra siti web completi.

Ci sono molte tecniche di link building e gli esperti SEO concordano sul fatto che la link building è la parte più impegnativa del loro lavoro. Per questo motivo, se riesci a padroneggiare backlink di alta qualità, avrai un vantaggio sulla concorrenza e su altri SEO.

Il primo passo è avere gli strumenti giusti.

È possibile spendere una quantità enorme per strumenti, corsi e molto altro ancora e ottenere risultati di livello inferiore.

Mentre il budget e gli strumenti erano la chiave prima, nell’attuale SEO la creatività è il cuore di ciò che fa funzionare le cose.

Ma prima di addentrarci in questo campo, ecco sei strumenti che considero necessari.

Link Explorer

moz-link-explorer

Ottieni metriche di link complete per qualsiasi sito web, comprese le Page Authority (PA) e le Domain Authority (DA) con Link Explorer di Moz.

Moz ha lanciato Link Explorer, un robusto software che le persone possono usare per confrontare e ricercare siti web gratuitamente.

In questo momento, è possibile utilizzare questo strumento per aiutarti sul lato SEO, aiutandoti a fare scelte importanti, come decidere quali siti sono eccellenti fonti per potenziali link o sono solo spam.

Oltre a questo esploratore, è anche possibile utilizzare Mozbar, che è gratuito da scaricare.

Con questi strumenti, puoi facilmente decidere se un particolare link è benefico o dannoso per il tuo sito utilizzando le metriche visualizzate con includono tutto, da un punteggio di Spam al DR/DA complessivo.

Il collegamento è un modo in cui Google utilizza per capire la rilevanza del tuo sito e la qualità del contenuto che ha da offrire ai suoi visitatori, e non vuoi essere penalizzato da Google per avere link non correlati sulla tua pagina.

Link Explorer ti mostra quali parole chiave dovresti cercare, la posizione nei risultati dei motori di ricerca e come puoi classificare il sito per quelle parole chiave.

Disavow.it

disavow

Disavow.it ti aiuta a compilare e pulire velocemente un file Disavow, pronto per essere caricato su Google Search Console.

A volte i nostri siti web hanno link di bassa qualità inviati alle pagine interne del nostro sito.

Sia che tu lo abbia fatto da solo oppure che tu abbia assunto un pessimo ottimizzatore per i motori di ricerca (SEO), i link errati possono ridurre i risultati nelle classifiche dei motori di ricerca di Google.

Per fortuna con Disavow.it, è possibile creare file di esclusione che possono essere caricati nella console di ricerca di Google. Senza questo strumento, dovresti creare manualmente un file da caricare, il che può portare ad ulteriori errori se non lo hai formattato correttamente.

L’opzione “Apply Disavow File Disavow” di Disavow.it è una delle sue caratteristiche migliori. Questo aiuta quando si hanno più URL da cui è necessario rinnegare i link e creare un file di rinnegamento solo per te.

Poi confronta le due liste e ti dice quali link saranno rinnegati.

Il processo di rinnegamento può essere complicato.

Rende il processo più snello e semplice per il proprietario medio del sito web. E ‘anche utile in quanto ti aiuta a rinnegare in modo proattivo i link di bassa qualità sul tuo sito web prima che diventino un problema.

Majestic SEO

majestic

Majestic SEO ti permette di esplorare un dominio/url nei minimi dettagli.

Majestic SEO è uno strumento utilizzato per gestire i backlink. Gli utenti possono gestire richieste di massa, rendendo più semplice il monitoraggio di più pagine contemporaneamente.

Majestic viene utilizzato al meglio se lo si combina con altri strumenti SEO per pratiche SEO più avanzate.

Se sei un marketer, un blogger o un imprenditore che conosce alcuni degli aspetti più complessi della gestione di una campagna, Majestic sarà necessario per gestirne una senza problemi.

Una delle caratteristiche principali è il suo TrustFlow Metric. Aiuta a misurare l’affidabilità e la credibilità di un URL. È determinata misurando i clic di un gruppo di link di fiducia verso un dominio specifico, o URL, con un punteggio del sito su 100.

Un’altra caratteristica che ho notato è il suo strumento di confronto, che consente di confrontare dieci domini uno accanto all’altro. Questo strumento offre una visualizzazione grafica che consente di confrontare facilmente i siti.

SEO Quake

seo-quake

Con l’estensione gratuita per il browser SEOquake verifichi al volo, in qualsiasi pagina web, una vasta selezione di parametri SEO,.

Il prossimo nella nostra lista è il SEO Quake. SEO Quake è un semplice plugin per browser che fornisce utili metriche SEO per qualsiasi pagina trovata su internet.

Include pulsanti che mostrano il rank del sito Alexa, l’indice MSN, la pagina dell’archivio web, e mostra il rank e l’indice di Google.

I numeri e le icone potrebbero essere incomprensibili per gli utenti meno informati, ma gli utenti abituati a scavare nei dettagli più approfonditi di un sito apprezzeranno le informazioni complete che questo plugin fornisce.

Fare clic su una qualsiasi delle barre degli strumenti e ricevere metriche sul numero di visitatori che visitano la pagina, la storia del traffico che si sviluppa su un grafico e la città di origine.

Suggerisco di provare questo strumento, ma la sua configurazione richiederà un po’ di tempo per abituarsi. Inoltre, mi piace come i rapporti ti danno informazioni dettagliate su come migliorare le classifiche del tuo sito. Se stai cercando di promuovere il tuo sito ad un pubblico più ampio, questo strumento è un vero must.

SEO Book Toolbar

SEO-Book-Toolbar

SEO X-Ray ti permette di guardare cose come intestazioni di pagine, link interni ed esterni e ti dà accesso allo strumento di analisi della densità delle parole chiave.

SEO Book Toolbar è simile a MozBar nel design e nell’utilità. Si tratta di uno strumento gratuito che può essere utilizzato per identificare i potenziali acquirenti di più link e scoprire quali sono quelli che offrono i maggiori rendimenti per il tuo sito web.

Questo include informazioni sui backlink dei domini Yahoo, page rank, visitatori stimati e diversi link alle directory. Hanno anche una moltitudine di funzioni avanzate che possono essere utilizzate dalla barra degli strumenti, e sono tutte gratuite.

Ogni volta che si visualizza una pagina web, essa raccoglie e invia automaticamente i dati a vari servizi ai quali si può accedere immediatamente.

Una caratteristica che mi piace è il SEO X-Ray. Questa funzione è utile quando si vogliono guardare i meta description tags, i titoli delle pagine, le meta description keyword, senza dover guardare il codice sorgente del sito.

Mostra anche il conteggio dei link in uscita, che può aiutare a raccogliere i link da una pagina.

Se hai intenzione di utilizzare SEO per le tue campagne di marketing online, SEOBook Toolbar vale il tuo tempo. Raccoglie i dati di search marketing e l’ottimizzazione dei motori di ricerca dagli strumenti più potenti del web, ed è incredibilmente facile da usare.

Check My Links

Check-My-Links

Check My Links‘” è un’estensione sviluppata principalmente per web designer, sviluppatori e content editor che esplora la tua pagina web e cerca i link non funzionanti.

Hai bisogno di una mano per controllare la qualità dei link del tuo sito web? Non preoccuparti, Check My Links può aiutarti.

Si tratta di un plugin gratuito che può essere facilmente installato su un Google Chrome, e si insinua nel tuo sito web alla ricerca di link non funzionanti.

Quando si modifica una pagina web che ha più di 10 link, può essere difficile vedere quali funzionano manualmente.

Check My Links evidenzia i collegamenti corretti in verde e i collegamenti interrotti in rosso. Questo rende più facile per gli editor web di apportare modifiche alle loro pagine per aumentarle nelle classifiche dei motori di ricerca di Google.

Check My Links include avvisi per i link vuoti, attributi, tag di ancoraggio. Inoltre, i link non validi possono essere posizionati nella console in formato Excel CSV per una migliore esportazione.

La rimozione dei link errati non è mai stata così facile.

Nel complesso, questo semplice plugin può far risparmiare ore di costruzione di link sul sito web. 

Come costruire backlink per il tuo sito web

Fare backlink per la tua pagina può sembrare difficile all’inizio, ma tutto ciò che serve è un contenuto di alta qualità.

Ecco come è possibile creare collegamenti nel modo giusto:

#1. Il contenuto rilevante è necessario

Quando si crea un sito web, la qualità dei link è importante quanto le parole chiave. L’algoritmo di ricerca di Google ti penalizzerà se hai contenuti non correlati al tuo sito.

Questo significa che devi essere esigente su ciò che decidi di scrivere sulla tua pagina, o su chi lascerai scrivere.

Mentre c’è una moltitudine di dati demografici là fuori, tutti noi siamo cablati allo stesso modo. Il National Human Genome Research Institute afferma che “gli esseri umani sono identici al 99,9% circa in base al loro patrimonio genetico”.

Conoscere le preferenze, le abitudini e le tendenze del tuo pubblico può essere utile e vantaggioso per il contenuto del tuo sito web.

Con la creazione di contenuti rilevanti, avrai collegamenti migliori che portano a migliori risultati dei motori di ricerca.

#2. Evitare di lasciare “footprint”

Un errore comune che gli utenti SEO fanno per la prima volta è quello di lasciare nuove impronte quando creano backlink. Tutti i tuoi link devono avere un aspetto naturale, specialmente quelli che stai costruendo per il SEO.

  • Per i guest post, usa sempre un pseudonimo diverso e cambia la biografia dell’autore.
  • Cambia la descrizione, non usare la stessa vecchia descrizione in tutto il web.
  • Tutti i link devono avere un aspetto naturale e non rintracciabile.

Evitando le impronte, è possibile creare backlink che si collocano ai primi posti nell’algoritmo di Google.

Questo significa che il traffico del tuo sito continuerà ad aumentare, pur avendo un sito web chiaro e organizzato nel processo.

#3. Creare contenuti migliori della concorrenza

Devi creare contenuti completi e metterli in contatto con il tuo pubblico.

I lettori amano leggere contenuti lunghi se sono pieni di grafica e frammentati in modo da renderli facilmente digeribili e condivisibili.

Se crei contenuti autorevoli e lunghi, otterrai più traffico e una maggiore attenzione al tuo sito.

Guide approfondite e altri contenuti lunghi generalmente funzionano bene sui motori di ricerca. Secondo uno studio di Backlinko, i contenuti che contengono circa 2.000 parole sono generalmente superiori ai contenuti di forma più breve su Google.

backlinko-lunghesso-contenuto-1024x705

Fonte – Backlinko

Credo che la ragione di ciò sia dovuta a ciò che Google sta cercando nei tuoi contenuti:

  • Originalità
  • Ricerca autonoma e dati personali
  • Commento critico

La creazione di contenuti che forniscono veramente valore richiede questi tre elementi e finirà inavvertitamente per essere un documento molto lungo.

Ciò significa che Google ha stabilito una serie di parametri di riferimento, dove credono che raramente si è in grado di fornire valore in meno di 1.900 parole.

Se non stai implementando questi tre elementi nel tuo contenuto, stai solo rigenerando informazioni che sono già disponibili altrove.

#4. Segnala a un sito web autorevole quando ti sei collegato a loro

L’inclusione di link a siti web esterni nei tuoi contenuti è importante quando i motori di ricerca esaminano la qualità dei tuoi contenuti.

Creare contenuti di valore che si classificano bene è molto simile a scrivere un saggio accademico.

Quando si sta scrivendo un saggio per la scuola, il college o l’università, è necessario citare le fonti al fine di sostenere le vostre affermazioni. Lo stesso deve essere fatto quando si creano contenuti online.

Se torni su questo articolo, ho affermato che i contenuti in forma lunga sono più adatti a Google che a quelli in forma breve.

Devi fare lo stesso con i tuoi contenuti, ma le tue fonti devono essere credibili.

Una strategia che ho provato quando ho cercato di ottenere collegamenti verso il mio sito web è di dire alle persone che ho linkato a che li ho menzionati nel mio post.

Come risultato, c’è una buona probabilità che si ricollegheranno a te. In questo modo i lettori possono andare a controllare il riferimento.

Questo può essere sia dal proprio sito web o dai social media.

#5. Avere pazienza quando si costruiscono i backlink

Se hai appena creato il tuo sito web da zero, è improbabile che tu abbia sia backlink naturali che veloci. Di solito è l’uno o l’altro.

Ottenere link naturali richiede tempo. Pensare che otterrete i link da Forbes o dal New York Times non vi porterà da nessuna parte. Dovete guidare il traffico rilevante e costruire link naturalmente al vostro sito web.

Quindi, come si può risolvere questo problema?

Un modo è quello di creare guest post su siti web di alta DA e rispettabili all’interno della tua nicchia. Questo ti permette di costruire l’autorità come esperto e avere il tuo link per aumentare il valore nel corso del tempo.

Ma come trovare siti che accettano guest post? Per trovare quei blog, prova a digitare quanto segue in Google:

query argomento + “guest post”

Quindi rimani paziente, i tuoi backlink di alta qualità arriveranno nel tempo.

Backlink da evitare

Ci sono alcuni link che dovresti evitare di avere sul tuo profilo backlink.

Qui ci sono alcuni esempi di backlink difettosi:

#1. Commento spam

A nessuno dei tuoi lettori piace lo spam. Nemmeno Google.

Se stai scrivendo commenti di spamming su Internet, il ranking e la reputazione del tuo sito web diminuirà.

I commenti di Nofollow possono anche essere un problema se si inizia ad abusare di loro. Assicurati che ogni post che fai sia organico in modo che i tuoi backlink possano avere più valore.

#2. Nessun valore

I migliori esempi di siti web di questa categoria sono le directory di articoli, le directory sociali e i siti di social bookmarking. Tutti questi sono utilizzati solo per scopi di SEO e Google non dà loro molto credito.

A peggiorare le cose, una volta che hai inviato il tuo link a siti web come questi, è praticamente impossibile rimuoverli.

#3. Collegamenti da pagine web senza contenuto

Google penalizza le pagine con pochi contenuti. E ‘ovvio che i link da tali siti web hanno poco valore SEO.

Conclusione

La SEO non va da nessuna parte, quindi è fondamentale che tu usi strumenti che ti aiutano a costruire backlink.

Se hai bisogno di qualcosa di semplice, prova Disavow.it o Check My Links. Gli utenti avanzati possono utilizzare SEO Quake e Majestic SEO per ottenere il massimo dai loro siti web.

newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER GLI AGGIORNAMENTI

Se ti piacciono gli articoli di quickblogging.it iscriviti alla newsletter! Riceverai i nuovi articoli pubblicati sul sito ed offerte dedicate agli iscritti.


Leave a Reply