Come le mamme casalinghe possono fare soldi bloggando

Scopri come le mamme che stanno a casa possono fare soldi online usando i blog e altre idee per guadagnare soldi online.
4 Condivisioni
Come le mamme casalinghe possono fare soldi bloggando

Qualche giorno fa parlavo con mia madre e mi ha detto in modo molto curioso: “riesci a pensare a qualcosa che potrei fare fuori dall’orario di lavoro?“. L’ho fissata per un po’ prima di risponderle: “lo sai cosa faccio per vivere, vero mamma?

Una delle migliori opportunità di internet è che permette a persone con poco tempo, poco capitale iniziale e poca esperienza di creare un business, che altrimenti sarebbe impossibile da realizzare nel mondo offline.

E man mano che Quick Blogging cresce, noto sempre più mamme che si abbonano e mi inviano e-mail su come possono guadagnare qualcosa mentre i loro figli sono a scuola o dormono per circa 30 minuti.

Questo post è dedicato a tutte le mamme.

Le prossime 2.800 parole sono tutte dedicate a capire come le mamme casalinghe possono guadagnare bene con lo sviluppo di un proprio business online, blog o sito web

Spero che leggendo questo articolo, dirai a te stessa: Sì, posso farlo!

Come le mamme possono guadagnare soldi da casa

Ovviamente questo articolo non è solo per le mamme che rimangono per la maggior parte della giornata a casa.

Come ho detto nell’introduzione, mia madre ha un lavoro che non le piace affatto. Le causa molto stress e mi ha detto che spesso torna a casa con un forte mal di testa e fa fatica a dormire la notte. 

Spesso penso che lei, una donna appassionata, creativa e intelligente, riuscirebbe benissimo a gestire un’attività online.

E anche se questo post non è dedicato solo alle mamme, devo anche avvertirti che non è per tutti.

Una parte di questa guida sarà dedicata appunto a questo, cioè a scoprire se ritieni di avere tutte le carte in regola per far funzionare il tutto oppure no. 

Perché le mamme casalinghe possono essere ancora imprenditrici di successo

Ho iniziato questo articolo dopo essermi ispirato alla quantità di mamme che mi mandano e-mail e si iscrivono alla mia lista volendo sapere come possono iniziare, sviluppare e far crescere un’attività online o un blog redditizio. 

La loro ricerca di un reddito sostenibile che possano guadagnarsi da casa, pur dedicando gran parte della loro vita ai loro figli, mi ha davvero commosso.

Credo che le mamme casalinghe siano ottime candidate per gestire attività online di successo.

Perchè lo credo?

Perchè le mamme hanno un enorme livello di disciplina.

Ho iniziato le mie attività online quando ero al liceo. Ora ho 34 anni e solo adesso capisco come lavorare correttamente in una giornata.

Le mamme che conosco, invece, lo capiscono e basta.

Delegano molto bene i compiti da svolgere, organizzano le attività quotidiane in modo estremamente naturale  e creano un automatismo in casa per fare le cose in modo che tutto si svolga correttamente, utilizzando il tempo a loro disposizione in modo estremamente efficiente.

Questo potrebbe non essere vero per tutte le mamme, ma ogni singola madre che conosco corrisponde a questa descrizione.

Allora, riesci a far funzionare un business online?

Anche se so che ogni mamma ha le qualità e le capacità di gestire un’attività online, questo non significa necessariamente che si possa farla funzionare. Distinguere le due cose è molto importante.

Le domande che ti devi porre sono le seguenti:

  • Posso dedicare alla mia attività ogni singolo giorno una quantità di tempo considerevole? I buoni imprenditori sono coerenti nei loro sforzi. Il tuo stile di vita ti permette di dedicare ogni giorno una certa quantità di tempo alla tua attività? Potrebbero essere necessari solo 30 minuti prima di andare a letto.
  • Sono in grado di affrontare i fallimenti? Gestire i fallimenti è una parte importante del business. Sei abbastanza forte mentalmente da affrontare i fallimenti, raccogliere i cocci e ricominciare da capo?
  • Riesco a generare progetti e portarli a termine? Sei in grado di creare nuovi progetti ed idee e poi avere la stabilità per portarli fino alla fine senza essere distratto dalla vita o da altri impegni?
  • Posso reinvestire una parte dei soldi guadagnati? Puoi mettere da parte dal 20% al 40% del denaro che guadagni e reinvestirlo nell’azienda? Questa può essere spesso la differenza tra un fallimento, un piccolo successo e un’attività di grande successo.

Se sai di poter fare tutte queste cose, allora sei davvero più avanti di quanto pensi. La parte più difficile dell’avvio di un’impresa è spesso rappresentata dallo sviluppo di se stessi. Se hai queste capacità, allora sei già a più di metà strada.

Ok, da dove cominciare?

A volte la parte più difficile è sapere da dove cominciare.

Ti senti pronto a fare qualcosa, a lanciarti in un nuovo percorso, ma non sei sicuro di come iniziare e muoverti?

Sono qui per dirti che non è così difficile – hai solo bisogno di qualcuno che ti indichi la strada giusta.

#1. Comincia dalla fine

Almeno tre volte a settimana ricevo e-mail da persone che mi chiedono come possono monetizzare il loro blog o sito web. 

Spesso guardo i loro siti e penso a quanto sarebbe stato facile se avessero considerato questo aspetto prima di iniziare a creare il loro progetto. 

E questo è il punto importante, cominciare dalla fine.

Prima di lanciare il tuo nuovo blog o sito web, dovresti pensare esattamente a quale sarà il prodotto finale. 

Per farlo, devi pensare a una serie di cose, come:

  • Cosa venderò? Quale prodotto finale venderà il tuo blog? Sarà il tuo prodotto o quello di qualcun altro?
  • A chi mi rivolgo? Ti stai rivolgendo a un gruppo specifico di persone? Chi sono? Quanto è ampio questo target?
  • Ho il materiale? Cosa farai per farli arrivare sul tuo sito? Se si tratta di post del blog, hai abbastanza materiale per attirare abbastanza persone?

Quindi, piuttosto che iniziare e sperare di trovare una qualche direzione lungo il percorso, dovresti iniziare a pensare molto attentamente a cosa venderai, a chi e come. È molto importante avere una strategia alla quale attenersi.

#2. Rimani fedele alle tue passioni e alle tue esperienze

La seconda cosa più importante da ricordare è che bisogna rimanere sempre fedeli alle proprie passioni. Sia che avvii un blog o un sito web di prodotti – o qualche altra forma di business online -, devi assicurarti che si tratti di qualcosa che ami veramente.

Il motivo è semplice: se si avvia un’attività online che non si ama, ci si arrenderà molto presto.

Parliamoci chiaro. Gestire un business online può essere spesso faticoso e frustrante.

A volte devi alzarti e invece di controllare il tuo saldo bancario devi scoprire perché i tuoi server sono stati fuori uso tutta la notte. Oppure, invece di guardare i tuoi nuovi iscritti alla newsletter, scopri che il tuo account è stato sospeso.

Quindi, pensa attentamente a qualcosa che veramente ti appassiona, che conosci e che vorresti fare ogni giorno. 

Questo è un modo infallibile per essere sicuri di avere successo nei momenti difficili.

#3. Ma le mie passioni sono abbastanza popolari?

Una domanda molto comune che i nuovi proprietari di siti web o i blogger si pongono è se ci sono abbastanza persone interessate a ciò di cui vogliono scrivere. E la risposta è, nel 95% dei casi, un sonoro sì. 

Perché?

Perché Google è sempre più diffuso in ogni piccolo angolo del mondo. 

Questo non vuol dire che non devi prima fare una ricerca completa sul mercato di destinazione. Devi farla. Dico solo che dovresti cercare di trasformare le tue passioni in un business e non cercare di trasformare un business noioso in una passione. Non funzionerebbe!

I diversi modi in cui le mamme casalinghe possono fare soldi online

Quello che voglio fare ora è esaminare alcuni dei principali modi in cui le mamme possono guadagnare bene online.

Non è assolutamente un elenco completo, piuttosto quello che ho fatto è stato pensare ai modi più efficienti e che fanno risparmiare tempo alle mamme.

L’idea è quella di andare online per 30 minuti o un’ora al giorno e di fare dei bei soldi dopo qualche mese.

Nota – I seguenti tre consigli sono incentrati molto sul blogging. Se vuoi maggiori informazioni su questo, consulta la mia guida su come creare un blog

#1. Siti di recensioni di prodotti e blog

Il primo modello di business online di cui voglio parlare è quello dei siti di recensioni di prodotti e dei blog.

Questo è un modo fantastico per costruire gradualmente un reddito nel corso delle settimane, dei mesi e degli anni. Una buona parte del mio reddito residuo deriva proprio da questo metodo.

Come funziona?

Fondamentalmente si tratta di creare piccoli mini siti o blog che si concentrano sulla recensione di un tipo di prodotto o di prodotti che rientrano in una particolare categoria. 

Per esempio – se sai molto sulle carrozzine, potresti avviare un sito di recensioni di queste in cui si osservano tutte le diverse carrozzine che vengono vendute e si recensiscono in base a caratteristiche comuni, come ad esempio:

  • Look e comodità
  • Materiali
  • Sicurezza
  • Fascia di prezzo
  • Ecc.

Non hai nemmeno bisogno di provare ogni prodotto una volta che sai cosa stai cercando. Per esempio, se esce una fantastica carrozzina nuova, puoi guardare un mucchio di recensioni diverse su Amazon e gli altri grandi siti web e basare la tua recensione su quello che dicono gli altri.

Come si guadagna?

Dopo un po’ di tempo (dall’avvio del tuo blog/sito) scoprirai che Google indicizza i tuoi post e riceverai visitatori interessati alle tue recensioni. Poiché hai focalizzato i tuoi articoli sulla recensione dei prodotti, scoprirai che i tuoi visitatori sono tutti pronti ad acquistare.

Per questo motivo è possibile fare soldi con:

  • Link e negozi su Amazon Amazon paga una commissione per ogni visitatore che acquista qualcosa, anche se non è il prodotto reale a cui li hai inviati. Per esempio, se hai recensito una nuova carrozzina e hai un link a quella in modo che la gente possa comprarla su Amazon, ma invece comprano un nuovo Kindle, allora guadagnerai soldi sul Kindle.

Leggi anche: 

  • Adsense – Mettendo gli annunci Google Adsense nella parte inferiore e superiore di ogni prodotto recensito puoi ottenere annunci rilevanti che pagano da 1 a 5 euro ogni volta che qualcuno fa clic su di essi. Questo può equivalere a diverse migliaia di euro al mese, soprattutto se hai molte recensioni o siti di recensioni. Leggi anche: Google AdSense: cos’è e come funziona (Guida per principianti)
  • Pubblicità – Se il tuo sito di recensioni diventa abbastanza importante, potresti iniziare ad attirare gli inserzionisti del mondo reale che vogliono associarsi al tuo negozio.

Man mano che andrai a creare più contenuti e a recensire più prodotti, scoprirai che il reddito aumenterà progressivamente. 

#2. Siti e blog specializzati 

Il secondo tipo di modello di cui vi voglio parlare è un sito specializzato. 

Questo è molto simile a quello che faccio con Quick Blogging ed è un modo meraviglioso per sviluppare una fonte di reddito duratura e sostenibile con un po’ di lavoro quotidiano.

Come funziona?

Con un sito specializzato si scrive fondamentalmente su un particolare argomento di cui si è esperti.

Per esempio, se prepari torte molto deliziose potresti iniziare a fotografarle e a condividere ricette, idee e consigli sulle torte.

Il bello dei blog e dei siti web specialistici è che puoi farli su argomenti davvero ristretti, a patto che metti il tuo tocco personale. 

Per esempio, so che ci sono blog che parlano solo di passeggiate. Parlano di scarpe, sentieri, playlist per iPod, storie divertenti di passeggiate, diversi guinzagli per cani, ecc. 

Anche con un argomento molto ristretto si può trovare una miriade di cose di cui scrivere. E se ne parli in modo originale, scoprirai che altre persone sono davvero interessate.

Come si guadagna?

La cosa interessante dei blog specialistici è che si possono fare soldi con tutti gli stessi metodi dei siti di recensioni, se non fosse che ora si ha un secondo e più potente metodo da sfruttare: l’email marketing. 

Può sembrare un po’ complicato, lo so, ma in realtà non lo è.

È un modo estremamente semplice e privo di problemi per ottenere un reddito a lungo termine che può cambiare drasticamente la tua vita.

Ecco come funziona:

  • Crea un blog specialistico – Acquista il tuo nome dominio e il tuo web hosting e crea il tuo blog specialistico come “base di partenza” per iniziare a generare un reddito in qualsiasi forma.
  • Iscriviti a Mailerlite e installalo sul tuo blog Mailerlite è un servizio di posta elettronica che permette di catturare gli indirizzi e-mail delle persone e quindi di inviare loro i post del blog e di seguire automaticamente le e-mail. La crescita di questa lista è l’obiettivo principale del tuo sito specialistico..
  • Far crescere una community Lo scopo del blog è quello di far crescere una community attiva di persone che la pensano come te e che amano il tuo lavoro. Se sarai percepito come un’autorità, avrai buone possibilità di ottenere un reddito a lungo termine. 
  • Connettiti con gli altri blogger Per ampliare il tuo raggio d’azione dovresti iniziare a scrivere post di alta qualità per poi inviarli ad altri blogger della tua stessa nicchia. Questo metodo, chiamato “Guest Blogging”, è un ottimo modo per ottenere nuovi visitatori sul tuo sito.
  • Lanciare un prodotto La fase finale è quella di promuovere un prodotto ai tuoi lettori e ai tuoi abbonati via e-mail. Se hai una lista di qualche migliaio di persone che amano il tuo lavoro, potrai facilmente promuovere loro i tuoi servizi e/o prodotti. Questo può essere un processo molto complicato, quindi assicurati di iscriverti alla mia newsletter perché molto presto condividerò alcuni consigli e segreti in questo settore.

La cosa meravigliosa di questo modello di business è che alla fine guadagnerai un po’ di slancio.

Molti dei blogger più importanti hanno scoperto che dopo circa un anno di lavoro, possono fare un passo indietro e lasciare che altre persone (guest posters, community, ecc.) si occupino della maggior parte della promozione e dei contenuti.

All’inizio sarà difficile, ma con il tempo guadagnerai terreno.

#3. Un blog di viaggio

Il modello finale di cui voglio discutere è quello di condividere il tuo viaggio con l’intero mondo del web. È molto simile a un sito specialistico, tranne per il fatto che qui si condivide la propria esperienza lungo il proprio percorso, così come lo si fa, invece di posizionarsi come esperti. 

Questo tipo di blog ha dei vantaggi ben distinti:

  • È più facile Questi sono post più facili da scrivere perché non è necessario fare ricerche e assicurarsi che tutto sia corretto. Scrivi solo della tua esperienza.
  • Puoi essere te stesso Sebbene tu debba sempre essere te stesso, quando condividi un viaggio puoi scrivere direttamente ciò che il cuore ti suggerisce e lasciare che le altre persone siano influenzate dal tuo stile. È una soluzione molto naturale.
  • È più facile ottenere una community Se il tuo travel blog è incentrato su un particolare argomento (e dovrebbe esserlo), scoprirai che le persone in quella nicchia diventano naturalmente molto fedeli a te.

Come si guadagna?

Questo tipo di blog di solito si guadagna abbastanza bene sviluppando una lista di email e poi commercializzando i prodotti correlati a quella lista. Questi sono chiamati “prodotti verticali”.

Ecco un semplice calcolo matematico

L’ultima cosa che voglio lasciarti è un po’ di matematica molto semplice.

L’idea di questo mio post non era di darti un tutorial completo passo dopo passo, piuttosto di ispirarti con qualche idea ed incentivarti ad iniziare. 

Questa semplice contabilità mi aiuta sempre a superare le giornate difficili.

#1. Costi di allestimento

I costi di allestimento per un’attività online sono vicini allo zero.

  • Un nome di dominio (gratuito per il primo anno) e l’hosting: 3,95 euro al mese da Siteground.
  • Costo totale per anno: 47,4 euro.

Per circa 50 euro è possibile avviare il proprio blog professionale che, dopo qualche mese, può farti guadagnare una somma di denaro consistente. Questa è una differenza enorme rispetto al fare qualsiasi progetto nel mondo offline.

Perché Siteground?

Il motivo per cui raccomando Siteground come tuo primo web host (e non solo come primo) è perché hanno LIVE SUPPORT 24/7 che ti aiuterà ad installare WordPress e ad iniziare. Ciò diminuisce un sacco di stress.

#2. Guadagni potenziali

Ora diamo un’occhiata ad alcuni potenziali guadagni di un blog di stile specialistico:

  • Ottieni 50 visitatori al giorno (molto facile dopo tre o quattro mesi)
  • Converti il 5% dei visitatori in abbonati di posta elettronica = 900 abbonati all’anno.
  • Vendi un eBook per 37€ al 20% della tua lista = € 6.660 nel primo anno.

Ad essere onesti, questi numeri sono piuttosto prudenti, perché se si scrivono molti articoli in modo costante ci sono buone probabilità di ottenere molti più abbonati. 

Conosci qualcuno o qualcosa?

Se conosci qualche mamma o futura mamma a cui potrebbe piacere questo articolo, apprezzerei molto se glielo inviassi via e-mail.

In secondo luogo, ho la sensazione che i miei lettori qui potrebbero avere molti consigli preziosi e utili da aggiungere nella sezione commenti. Se hai qualcosa da aggiungere, mi piacerebbe molto ascoltarlo. Per favore, lascia pure un commento.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER GLI AGGIORNAMENTI

Se ti piacciono gli articoli di quickblogging.it iscriviti alla newsletter! Riceverai i nuovi articoli pubblicati sul sito ed offerte dedicate agli iscritti.


4 Condivisioni
Leave a Reply