SEO On-page: cos’è e guida all’ottimizzazione (2020)

Questa guida per principianti all SEO on-page mira a farti familiarizzare con le nozioni di base della SEO.

Leggi di più

Questa guida per principianti all SEO on-page mira a farti familiarizzare con le nozioni di base della SEO. 

Ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) significa semplicemente ottimizzare il tuo sito web in modo che si collochi ai primi posti nei motori di ricerca, e poiché la maggior parte delle ricerche viene effettuata tramite Google, significa davvero rendere il tuo sito Google pronto.

Ciò avviene in due modi:

  1. Il primo è quello di rendere il contenuto del proprio sito rilevante per ciò che le persone stanno cercando – questo è conosciuto come SEO On-page ed è ciò di cui tratta questo articolo.
  2. Il secondo è lo sviluppo di collegamenti rilevanti da altri siti al proprio sito, che è trattato nella mia guida per principianti alla SEO Off-page.

È facile confondersi quando si pensa al SEO On-page, ma c’è molto da fare anche senza essere esperti.

I suggerimenti che seguono sono tutti gratuiti da implementare e, a condizione che si abbia accesso a un sistema di gestione dei contenuti per modificare il proprio sito, sono relativamente facili da fare.

Il contenuto è il re per il SEO On-page

In primo luogo, il più importante, è tenere presente che non stai scrivendo per Google, ma per i visitatori del tuo sito, stai scrivendo contenuti da leggere. Non ha senso farli arrivare sul sito e poi farli uscire in pochi secondi.

Scrivi invece per il tuo pubblico e produci contenuti che portano le persone sul sito in continuazione. Ricorda che il contenuto è il re, quindi assicurati di avere contenuti interessanti, ben scritti e unici che si concentrano sulla tua parola chiave o frase principale (le parole o frasi che vuoi che la gente ti trovi su Google).

Scegli con attenzione le tue parole chiave

Cerca le tue parole chiave prima di affrettarti ad aggiungerle al tuo sito. Scegliere le parole chiave sbagliate può essere un’orribile perdita di tempo perché non otterrai alcun traffico. 

Utilizza lo strumento delle parole chiave di Google per fornire un elenco di parole e frasi che sono rilevanti per il tuo business e che si trasformeranno in vendite. Crea una pagina sul tuo sito per ogni parola chiave o frase che stai puntando in modo che i motori di ricerca possano facilmente categorizzare i tuoi contenuti.

Inoltre, ricorda che le parole chiave più lunghe (quattro o più caratteri) sono una buona fonte di traffico in quanto sono più facili da classificare e l’utente tende a sapere esattamente cosa sta cercando.

Assicurati che il tuo contenuto abbia una lunga durata di conservazione

Quando scrivi i tuoi contenuti, concentrati su una copia che non invecchia. Questo rimarrà a lungo nei risultati della ricerca e contribuirà a costruire la fiducia intorno al tuo sito.

Questo significa anche che i visitatori continueranno a visitarti per un periodo di tempo molto lungo. Ricorda che più i tuoi contenuti sono coinvolgenti, più a lungo i tuoi visitatori rimarranno nei paraggi.

Non duplicare i contenuti nel tuo SEO On-page

A Google non piacciono i contenuti duplicati, quindi assicurati di scrivere contenuti unici per ogni pagina del tuo sito.

Potresti essere penalizzato se non lo fai. I contenuti duplicati sono un male per il SEO. Inoltre, non copiare contenuti da altri siti web perché le tue classifiche saranno declassate. Anche i contenuti scarni sulle pagine sono un male, quindi se hai pochi contenuti su un certo numero di pagine, unisci le pagine per fornire contenuti più ricchi.

Crea contenuti accattivanti

L’inserimento di video sulle tue pagine web incoraggerà le persone a rimanere più a lungo sul tuo sito e, inoltre, i siti di condivisione video potrebbero collegarsi anche a te. Inoltre, crea infografiche o grafici, poiché è più probabile che le persone si colleghino ad essi piuttosto che al solo testo.

Struttura il tuo sito correttamente per il SEO On-page

Decidi se utilizzare o meno www per il tuo sito; assicurati che il tuo sito utilizzi miosito.com o www.miosito.com ma non entrambi. 

Se il tuo CMS (content management system) dei contenuti lo consente, il tuo URL (ad esempio animali-verdi.php) dovrebbe riflettere il contenuto della pagina. La tua meta description dovrebbe anche riflettere le tue frasi chiave per la pagina, e i tag H1 e H2 dovrebbero essere variazioni di questo. 

Le tue immagini dovrebbero avere tutte didascalie ricche di parole chiave e dovresti prestare attenzione alle parole che circondano le immagini, perché questo può influenzare il loro posizionamento nella ricerca di immagini su Google.

Infine, quando strutturi il tuo sito, assicurati che tutte le pagine del tuo sito siano disponibili in tre clic o meno dalla tua home page – questa è una buona pratica di navigazione oltre ad essere buona per il SEO On-page.

Collegamenti interni

Sono importanti anche i collegamenti tra le diverse pagine del tuo sito. Assicurati che tutte le pagine del tuo sito siano collegate da altre pagine. Se un sito non è collegato (sia internamente che esternamente), non apparirà nei risultati della ricerca. Inoltre, collega la tua homepage alle tue pagine più importanti, perché questo aumenterà la loro credibilità. 

Sii mobile friendly

Il rilascio dell’aggiornamento dell’algoritmo mobile-friendly di Google il 21 aprile 2015 ha fatto sì che molti proprietari di siti e marketer si mettessero in moto per rendere i loro siti mobile-ready. Molti siti che non erano pronti per il mobile sono stati eliminati dalle classifiche di ricerca.

Usa un design reattivo per il tuo sito che funziona su tutti i dispositivi per fornire la migliore esperienza mobile ai tuoi utenti. Puoi testare il tuo sito utilizzando lo strumento “mobile-friendly” di Google.

Sii paziente

Ricorda che il SEO non è una soluzione rapida e richiede tempo. Come ti dirà qualsiasi SEO specialist, i tuoi sforzi potrebbero non diventare visibili per alcune settimane o mesi. Più il tuo sito web è recente, più paziente dovrai essere. Ci vuole tempo per costruire la fiducia e l’autorità.

TIENITI AGGIORNATO! ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER.

Se ti piacciono gli articoli di quickblogging.it iscriviti alla newsletter! Riceverai i nuovi articoli pubblicati sul sito ed offerte dedicate agli iscritti.