Tipologie di query di ricerca Google e come si classificano

Per capire come far classificare bene le tue pagine, è importante capire i tre tipi di ricerche che possono essere effettuate su un motore di ricerca.

Leggi di più

Per capire come far classificare bene le tue pagine, dovresti capire cosa vogliono i motori di ricerca. Se riesci a costruire le pagine nel modo in cui i motori di ricerca le vogliono, le tue pagine appariranno in cima.

Per fare questo, è importante capire i tre tipi di ricerche che possono essere effettuate su un motore di ricerca.

Queste tre tipologie sono state inestimabili per i SEO per molti anni, aiutando molti di noi a spiegare i diversi tipi di ricerca che dovremmo considerare.

Quindi, senza ulteriori indugi, vediamo cosa sono!

Per i motori di ricerca, ci sono tre tipi di ricerca:

  • Navigazionale: Si cerca il sito ufficiale di un’organizzazione, di un’azienda, di un ufficio o di una persona.
  • Informazionale: Stai cercando informazioni. Si vuole conoscere un argomento o come svolgere un compito. Può trattarsi di informazioni testuali su una pagina web, un video di presentazione e così via.
  • Transazionale: Stai cercando di ottenere qualcosa. Vuoi acquistare un prodotto o un servizio; vuoi ascoltare una canzone, guardare un video o scaricare un PDF; vuoi usare uno strumento o un servizio su un sito web.

Google, nelle sue linee guida per gli umani, chiama queste tre categorie:

  • Do (Esegui)
  • Know (Conosci)
  • Go (Vai)

Tieni presente che il tuo sito web può apparire in modi diversi per ciascuna di queste ricerche. Ecco alcuni esempi:

  • Se qualcuno sta cercando la tua azienda, si tratta di una ricerca di tipo navigazionale. Se usano il nome della tua azienda, molto probabilmente sarai in cima. Google mostrerà il tuo sito web principale alle persone che stanno cercando il tuo sito.
  • Se qualcuno sta cercando di conoscere un prodotto o un servizio, Google mostrerà le pagine con le migliori informazioni sull’argomento. Affinché il tuo sito venga visualizzato in quella ricerca, devi avere informazioni autorevoli sul tuo sito. A parte questo, ciò significa che le pagine con informazioni non molto utili non appariranno per queste ricerche.
  • Se qualcuno vuole acquistare un prodotto o ottenere un servizio, Google mostra i venditori o fornitori più credibili per quell’articolo per facilitare una transazione. Per ottenere una posizione di rilievo, il tuo sito dovrebbe essere un commerciante affidabile.

Ricerche Navigazionali

Questo tipo di query è quando l’utente sa cosa sta cercando e vuole navigare verso quella pagina, o sito web. L’intento, c’è sicuramente, ma creare una strategia con questo potrebbe essere difficile. Se ci si concentra sul miglioramento della riconoscibilità del proprio marchio, questo diventerà più facile nel tempo.

Ricerche Informative

Le ricerche informative sono esattamente ciò che il nome suggerisce. Lo sono quando un utente cerca informazioni, non per fare un acquisto. Di solito cercano una risposta a una domanda come “Come si cambia un pneumatico?” o “Cosa significa SEO? Ottimizza il tuo sito in modo che compaia anche nei risultati della ricerca informazionale!

Diciamo che possiedi una gioielleria e cerchi di promuovere la tua sezione anelli di fidanzamento. Perché non creare una guida informativa o un video sui  diamanti in modo che il fidanzato che sta per proporsi si imbatta nel tuo sito quando cerca informazioni su come scegliere un anello di fidanzamento con un diamante.

Ricerche Transazionali

Come tutte le ricerche, le query di ricerca transazionali hanno i loro modelli e formati specifici. Questi includono non solo verbi come “acquista”, “ordina” o “scarica”, ma anche prodotti specifici e nomi di marca dei prodotti. Inoltre, anche se non è possibile renderle esplicite, ci sono alcune ricerche che implicano un intento transazionale.

Ad esempio, una ricerca per i dettagli dei voli da Milano a New York suggerisce che il ricercatore potrebbe effettivamente voler prenotare un volo. Quindi, il motore di ricerca offrirà anche suggerimenti sui prezzi e/o sugli orari dei voli.

Per i commercianti, ciò significa che il produttore originale ha un vantaggio. Se sei il produttore di un prodotto, crea delle landing page che mostrino chiaramente la produzione del prodotto. Otterrai una posizione più alta. Se sei un rivenditore, scrivi pagine informative in modo da potersi posizionare più in alto rispetto ai tuoi concorrenti.

Come si classificano i risultati delle ricerche su Google?

Come decide Google quali pagine saranno classificate per i tre tipi di ricerca? Google utilizza un software (l’algoritmo) per valutare le pagine. Google ha anche persone che lavorano come Quality Raters. Google raccoglie i milioni di ricerche giornaliere, le ordina per frequenza e le invia alle persone che valutano i risultati della ricerca per autorità, utilità e rilevanza.

  1. La prima classifica è per i siti ufficiali. Si tratta delle pagine ufficiali di un paese, di un ufficio governativo, di un’organizzazione, di un’azienda, di una città o di una persona. Ne sono un esempio il Bundestag.de (il parlamento tedesco), RedCross.org, Guinness.com o BCN.es (la città di Barcellona). Se il tuo è il sito autorevole, sarà generalmente il risultato numero uno per una ricerca navigazionale.
  2. La seconda classifica va alle pagine con le informazioni. Questo significa che la pagina deve essere completa, di alta qualità e autorevole. Idealmente, si tratta di una pagina di un professore universitario o di uno studente laureato con una panoramica su un argomento. Dovrebbe essere neutrale e obiettiva. Non dovrebbe essere troppo ampia o troppo dettagliata. Wikipedia e altri articoli dell’enciclopedia tendono ad avere un’alta priorità.
  3. La terza classifica è per le pagine che sono rilevanti. Per Google ciò significa che la pagina corrisponde alla ricerca dell’utente. Se la pagina risponde a un aspetto della ricerca, ha alcuni dettagli utili, o ha informazioni parziali, allora appare nei risultati della ricerca.

Seguono le pagine che non sono utili o che sono spam. Se Google non ritiene che una pagina sia appropriata per la ricerca, può abbassarne il ranking. Google dà la preferenza anche alle cose che hanno un nome, come i paesi, le organizzazioni, gli istituti, le città, le aziende, i prodotti, i marchi, le persone e i titoli di libri, film e musica.

Spesso una pagina può classificarsi in alto, ma non soddisfa questi criteri. Questo significa solo che la pagina è in cima per ora fino a quando qualcuno non ne scrive una migliore. Solo perché la tua pagina è stata in cima negli ultimi cinque anni non significa che ci rimarrà.

Se i revisori di Google troveranno pagine migliori (ufficiali, informative o rilevanti), quelle pagine verranno spostate in alto.

Cosa abbassa la tua posizione in classifica

Il rango della tua pagina può essere abbassato per diversi motivi:

Se offri informazioni (PDF gratuito, download gratuito, libro gratuito, ecc.) ma il visitatore deve prima registrarsi, la tua pagina sarà valutata come non disponibile.

Se c’è dell’erotismo sulla pagina, la pagina viene valutata come porno. Se hai una pagina con 49 foto della squadra di nuoto femminile dell’Università della Florida in costume da bagno e una foto è provocatoria, l’intera pagina è valutata come porno. Dovresti mettere quell’immagine su un’altra pagina.

Se si utilizza un qualsiasi metodo per ingannare i motori di ricerca, la pagina viene contrassegnata come webspam. (Qualsiasi buon SEO specialist ti dirà che è così.) Webspam include pagine con reindirizzamenti ad altri siti, keyword stuffing (troppe parole chiave o uso inappropriato di parole chiave), testo di contenuto da Wikipedia o altri siti, o un dominio parcheggiato.

I domini parcheggiati sono vecchi domini che hanno traffico da altri siti ma sono stati rilevati e ora hanno diversi contenuti inappropriati.

TIENITI AGGIORNATO! ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER.

Se ti piacciono gli articoli di quickblogging.it iscriviti alla newsletter! Riceverai i nuovi articoli pubblicati sul sito ed offerte dedicate agli iscritti.